WhatsAppNiente da fare per migliaia di utenti WhatsApp ora costretti a valutare l’utilizzo esclusivo di alcune alternative alla messaggistica di Facebook. La società di Menlo Park ha deciso di chiudere le saracinesche di accesso alla sua piattaforma già da inizio 2021. Parecchie persone rinunciano alle chat per un motivo assurdo. Scopriamo qual’è.

 

WhatsApp addio: adesso non si potrà più utilizzare

Sono potenzialmente migliaia gli smartphone con WhatsApp disabilitato con decorrenza da Gennaio 2021. Lo ha deciso a porte chiuse la compagnia americana dopo un’attenta valutazione sul fronte sicurezza.

L’app richiede ora una versione di sistema minima ben specifica. Taglia fuori Android 4.0.3 ed iOS 9 dettagliando gli smartphone non più compatibili con l’uso delle chat, dei gruppi e degli strumenti di condivisione online. Nello specifico si parla di modelli come iPhone, iPhone 4S, iPhone 5, iPhone 5S, iPhone 5C, iPhone 6 e iPhone 6S oltre che ad una vasta lista di soluzioni Android.

Per tutti questi telefoni il limite di utilizzo si ferma alla consultazione delle chat WhatsApp con la possibilità di recuperarle dal cloud alla data del 31 Dicembre 2020. Successivamente non sarà possibile utilizzare le funzionalità attuali e future previste dallo sviluppatore.

Per riportare la situazione alla normalità occorre aggiornare ove possibile il sistema operativo ed in mancanza di questo provvedere all’acquisto di un nuovo modello aggiornato di smartphone. Si ricorda che per verificare la propria versione di sistema occorre interrogare l’apposita opzione presente su ogni telefono alla sezione Info Dispositivo che si raggiunge sempre dall’apposito menu all’interno di Impostazioni Telefono sia per Android che per iOS.

Intanto si segnala il sopravvenire della nuova funzione 2021 che tanti utenti stanno utilizzando in ambiti specifici per la semplificazione digitale di alcuni processi.