L’anno nuovo porta numerose iniziative per migliorare la connettività sul territorio nazionale: gli operatori stanno dando fondo a tutte le proprie energie per assicurare l’arrivo del 5G in tempi celeri in diverse città italiane (ricordiamo che grazie a Vodafone, sul territorio di Milano la copertura è già pari al 90%).

Ma non ci sono solo belle notizie, per l’avvio di quest’anno: il 2021 porta con sé gli strascichi delle rimodulazioni avvenute a fine 2020 che hanno colpito i clienti Tim, e all’orizzonte vi sono adeguamenti di WindTre ad alcune linee di condotta già previste dai competitor Tim e Vodafone.

WindTre come Tim e Vodafone: per le offerte su credito residuo previsti scali automatici a fine mese e al consumo dell’intero bundle prima della scadenza

La prima novità riguarda chi ha un’offerta con addebito sul credito residuo. Nel momento in cui questi utenti si ritrovassero a non avere saldo sufficiente per rinnovare la promozione, riceverebbero in automatico GIGA illimitati per un giorno al costo di 0.99 euro, da addebitare sul saldo del credito residuo. Se nell’arco delle 24 ore successive non effettuassero una ricarica, lo stesso procedimento automatico si attiverebbe per il secondo giorno alle medesime condizioni. Se anche durante questa giornata l’utente non provvedesse a ricaricare, scatterebbe il blocco dell’offerta fino a nuova ricarica.

La seconda introduzione riguarda gli utenti che esauriscono i giga previsti dal piano prima della fine del mese. Laddove si verificasse questa eventualità, i clienti WindTre riceveranno 1 GB aggiuntivo di dati al costo di 0.99 euro.

L’adeguamento a queste nuove condizioni avverrà a decorrere dal prossimo 27 Gennaio.