internet via satellite

Ci sono vari motivi per cui, molto spesso, è difficile portare nel concreto la linea internet in alcune zone specifiche del pianeta. Di fatto, una delle soluzioni che vengono adottare maggiormente in questi casi è quella dell’internet via satellite. Scopriamo di seguito come funziona questo metodo e in quali caso viene usato al posto degli ormai noti cavi.

Internet Via Satellite: ecco come funziona e dove si trova

Forse non tutti lo sanno, ma per utilizzare la connessione ad Internet via satellite, e dunque usare la rete senza fili, si usufruisce dei satelliti presenti intorno all’orbita terrestre, quelli che solitamente orbitano a circa 36.000 Km dalla Terra. In primis, possiede una copertura davvero ottima, in secundis, l’internet via satellite è spesso più veloce rispetto alla media. Di fatto, sfrutta la banda Ka, la quale è in grado di raggiungere una velocità teorica di circa 50 Mb/s, a differenza dei 20 Mb/s dell’ADSL tradizionale.

Per riuscire ad ottenere la rete via satellite, sono essenziali tre elementi, ossia i satelliti presenti nello spazio, le stazioni terresti dette NOC e la parabola, la quale deve essere collegata al modem per ricevere il segnale. Detto in parole semplici, questa connessione funziona allo stesso modo del GPS o della TV satellitare. Di fatto, così come l’internet tradizionale funziona attraverso le cosiddette dorsali, allo stesso modo la ricezione via satellite riceve grazie a delle costellazioni di satelliti geostazionari.

Tuttavia, questa connessione ha dei limiti, e uno di questi è la latenza. Il rischio di lag e problemi di ricezione è maggiore dell’ADSL o di qualunque altra tipologia di internet cablato. Dunque, appreso ciò, alcune persone che sfruttano assiduamente internet, come i gamer, potrebbero trovarsi davvero male con questa tipologia di connessione.