Telegram non è l’app di messaggistica istantanea più utilizzata al mondo al momento, ma è sicuramente una delle più versatili che possiamo trovare, e forse è per questo che non smette di guadagnare follower ad ogni pubblicazione dei suoi dati di utilizzo. Una delle sue funzioni più utili, è quella che ci permette di classificare le chat in cartelle.

La classificazione delle chat in cartelle è arrivata a Telegram nella sua versione 6.0 e da allora possiamo organizzare gruppi di chat, in modo che tutto sia più ordinato e localizzabile perché possiamo combinare questa pratica anche con l’archivio delle chat inutilizzate o molto vecchie. Ti mostreremo come farlo in modo semplice in modo che tu possa approfondire una pratica molto accurata per mantenere il controllo sulla tua app.

Come classificare le chat di Telegram in cartelle

Le cartelle in Telegram funzionano in un certo modo come le etichette in gmail: ti permettono di classificare le chat in modo che alcune chat siano incluse in una di queste cartelle invece di dover cercare la chat che ti interessa in una lista infinita, come accade in la stragrande maggioranza delle applicazioni di messaggistica.

Le cartelle di Telegram sono completamente personalizzabili, in modo da poter scegliere quali chat includere in ciascuna, nonché il nome di detta cartella. Le cartelle non sono esclusive, quindi le chat incluse in una possono essere incluse anche in un’altra. Per iniziare a utilizzare le cartelle, devi prima attivarle. In Telegram per Android, la versione che ci interessa adesso, dovremo aprire il menu ‘hamburger’, il famoso menu ☰ ed entrare nella sezione Impostazioni. Una volta dentro, individuiamo e accediamo a un nuovo menu, quello delle Cartelle.

Abbiamo già individuato la sezione delle impostazioni in cui vengono create le cartelle, quindi ne creeremo una. Il procedimento è semplice e inizia cliccando su Crea una nuova cartella, e in quel momento Telegram ci chiederà il nome della tabella. Non temere perché il nome potrebbe essere cambiato mille volte in futuro.

Creiamo una cartella, nominiamola e scegliamo quali chat verranno salvate al suo interno. Con la cartella già creata, dobbiamo solo scegliere quali chat abbiamo già aperto che includeremo nella cartella appena formata. Quindi, facciamo clic su Aggiungi chat per Telegram per mostrarci un elenco con caselle di selezione. Dobbiamo solo decidere, una per una, le chat da classificare.

Una volta selezionate tutte le chat che archivieremo, faremo clic su salva in modo che la cartella risulti già attiva nella nostra applicazione e potremo usarla normalmente. Le cartelle verranno posizionate nella parte superiore delle chat e funzioneranno come menu annidati, quindi non impiegheremo più di un paio di minuti per familiarizzare con la nuova struttura. Pronto, non c’è più, puoi ripetere questo processo tutte le volte che vuoi per classificare completamente il tuo Telegram.