WhatsApp: Polizia di Stato in allarme per la truffa che ruba l'account

Non bisogna mai abbassare la guardia, anche quando ci si rapporta ad applicazioni conclamate e famose. Tra questi rientra di diritto WhatsApp, principale piattaforma di messaggistica istantanea che chiaramente non ha bisogno di alcun tipo di presentazione. Il mondo per intero è stato stravolto dall’introduzione di questa nuova soluzione, la quale è stata in grado di abbreviare il processo in merito alle telecomunicazioni.

Ci sono però vari aspetti da monitorare, come ad esempio quello inerente alle truffe che proprio non vogliono saperne di abbandonare WhatsApp. Sono molti gli utenti a lamentarsi ancora al giorno d’oggi, anche se durante le scorse ore sarebbe arrivato un inganno davvero incredibile. In molti avrebbero perso il proprio account in seguito all’utilizzo di WhatsApp Web, concedendo ai malfattori in maniera inconsapevole il codice di accesso. A mobilitarsi per mettere in guardia gli utenti è stata la polizia di Stato, la quale ha emesso un comunicato ufficiale sulle sue pagine social. 

 

WhatsApp: è arrivato il metodo per rubarti l’account, ecco il comunicato della polizia

Per attivare l’App di messaggistica Whatsapp sul proprio smartphone – si legge sul profilo Facebook del Commissariato di PS Online – è necessario inserire uncodice che viene inviato tramite SMS sul dispositivo. Tramite questa procedura i cybercriminali riescono a far recapitare alla vittima un SMS nel quale viene chiesto l’invio di tale codice facendo apparire come mittente il numero di telefono di un contatto presente in rubrica.
L’invio del codice permette agli stessi di poter attivare un nuovo Whatsapp su un dispositivo diverso ma riferito al numero telefonico della vittima prescelta che, di fatto, ne perde la “proprietà
”.”