polo Nord

Quando si parla di polo Nord magnetico si fa normalmente riferimento al punto situato a nord in cui il campo magnetico terrestre ha una direzione perfettamente verticale, ossia forma un angolo di 90° con la superficie terrestre. Secondo dati piuttosto recenti, questo particolare punto si starebbe spostando sempre più rapidamente verso la Siberia.

A confermarlo è uno studio pubblicato sulla rivista Journal of Geophysical Research condotto da ricercatori dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv). Per giungere a tale conclusione, gli studiosi hanno preso in esame le immagini provenienti dalle osservazioni eseguite dai satelliti Swarm dell’Esa. Tali immagini dimostrerebbero proprio che il polo Nord magnetico terrestre si stia spostando rapidamente verso la Siberia.

A differenza dei poli geografici che sono sempre fissi, quelli magnetici si spostano e non sono diametralmente opposti. Dalle misure dirette del campo magnetico registrare dagli strumenti a bordo dei satelliti, i ricercatori hanno scoperto che è possibile determinare non solo la posizione aggiornata dei poli magnetici, ma anche la loro dinamica. Così, gli scienziati dell’Ingv ne hanno approfittato e hanno aggiornato la posizione dei poli magnetici della Terra. I loro calcoli, però, indicano che sia il polo Nord magnetico che quello a Sud si stanno muovendo in direzione Nord-Ovest. Ma mentre il polo Nord magnetico si sposta ad una velocità sostenuta di 37-72 km/anno, la velocità del polo Sud è più bassa, circa 5-9 km/anno.

Proprio dalle analisi eseguite, i ricercatori dell’Ingv hanno scoperto che il polo Nord magnetico ha abbandonato i territori settentrionali canadesi e si sta muovendo verso la Siberia. Il tutto, con una velocità davvero incredibile e senza precedenti.