Call Center

Molte sono le truffe che ancora continuano a circolare sul web, anche in questo momento. Questa volta, però, andremo a parlare di quelle che riguardano i call center, che spesso hanno delle tecniche più subdole del solito. Ovviamente, lo scopo rimane lo stesso di quelli che operano online: chiamare i consumatori per proporre a loro delle occasioni telefoniche al fine di ricavare qualche parola “importante” che possa portare loro a sottrarre informazioni personali alla vittima. Scopriamo di seguito come vengono eseguire le nuove truffe telefoniche, anche dette “truffe Call Center“.

 

 

Truffe Call Center: la trappola perfetta che colpisce le vittime più ignare

Spesso, questo tipo di truffe colpiscono gli anziani e non solo, anche tutti coloro che non sono molto attenti per quanto riguarda questo ambito e vanno a sottovalutare lo scopo secondario che c’è dietro questo tipo di chiamate. Di fatto, gli operatori commerciali “montano” nel verso senso della parola questa truffa, ponendola in modo che sia davvero insospettabile.

Come fanno? Si muniscono di finta cordialità e disponibilità, convincendo la vittima a fidarsi di loro. Dopodiché, pongono una serie infinita di domande che servono a far parlare chi è all’altra parte del telefono. Successivamente, inizia la registrazione delle risposte che servono a loro, ad esempio sì e no, A questo punto, il loro scopo è stato raggiunto.

Dunque, gli operatori si servono di queste risposte per stipulare un contratto telefonico reale, facendo sì che, durante la raccolta dei dati, ci sia la riproduzione del “sì” dei clienti, anche se hanno totalmente rifiutato l’offerta che gli era stata posta.