radio fm addio smartphone dal 2021

Fino a qualche anno fa la maggior parte delle persone ascoltava la radio FM direttamente dal proprio smartphone. Si trattava di una funzione piuttosto diffusa e utilizzata, ma nel corso degli anni è andata via via a diminuire. E per il prossimo anno arriverà proprio una novità molto importante in questo ambito. Dal 2021, infatti, verrà eliminata questa funzione da tutti gli smartphone.

 

Addio alla radio FM su tutti gli smartphone a partire dal 2021

Con la legge 205/2017 conosciuta con il nome di decreto sblocca cantieri è stata introdotta una limitazione riguardante l’utilizzo della radio FM. Come dichiarato all’art 28 comma 5, “Per gli apparati di telefonia mobile e per i veicoli nuovi di categoria N gli obblighi di commercializzazione al consumatore, di cui all’articolo 1, comma 1044, della legge 27 dicembre 2017, n. 205, decorrono dal 31 dicembre 2020”. Questo vuol dire che, a partire dal prossimo anno, tutti gli smartphone che saranno venduti non dovranno avere più questa funzionalità.

Per questo motivo, numerose aziende hanno iniziato a prendere alcuni provvedimenti per rispettare questa regola. In particolare, il colosso sudcoreano Samsung ha dichiarato che disattiverà la funzione della radio FM da numerosi dispositivi tramite un aggiornamento del software. Tra i primi device dell’azienda a ricevere questa novità ci saranno, ad esempio, il Samsung Galaxy A20 e il Samsung Galaxy A50.

Ma perché è stata introdotta questa legge? Il motivo iniziale era quello di favorire il diffondersi della nuova tecnologia Dab+, il nuovo formato di radio digitale. Tuttavia, per poter dotare i propri dispositivi di questa innovazione tech, sono purtroppo necessari e indispensabili vari componenti anche piuttosto costosi, e per questo motivo molte aziende hanno deciso di non investire.