blank

La piattaforma di streaming certamente più amata e utilizzata al mondo è Netflix, il noto sito californiano infatti, vanta una platea di utenti a dir poco mostruosa, questo grazie al suo catalogo in grado di raccogliere e accentrare una quantità di capolavori incredibili, con contenuti sempre alla massima qualità e costantemente arricchiti di ogni stagione non appena rilasciata.

Tra i vari best seller ad esempio abbiamo Stranger Things, Tredici e You, tre serie molto diverse tra loro ma che hanno in comune un grandissimo successo riscosso quasi inaspettatamente ma fortificato con varie stagioni, vediamo cosa ci riserva il futuro.

Le ultime

Partiamo con Stranger Things, la terza stagione ci ha lasciati con un interrogativo dal grande peso specifico, che fine ha fatto Hopper ? È vivo oppure è davvero morto ? Ebbene la risposta è già stata rilasciata, se siete curiosi di saperla vi basta guardare il video sotto, per quanto riguarda l’uscita della nuova season, le riprese hanno subito più interruzioni a causa del covid e dei vari cambi di location, ciononostante secondo il cast l’arrivo è previsto per la seconda metà del 2021.

Passiamo ora a Tredici, la quarta stagione è orami alle porte, Netflix ha anche rilasciato un trailer ufficiale della nuova stagione che probabilmente chiuderà l’arco narrativo, non ci sono ancora notizie in merito alla data di uscita, ciò che si sa però è che la nuova e forse ultima season sarà incentrata sulla salute mentale di Clay, “Come potrà elaborare tutto ciò che ha passato e i segreti che sta conservando senza danneggiare la sua salute mentale?”, ha dichiarato lo sceneggiatore.

Passiamo ora a You, è altamente probabile che la pubblicazione della terza stagione avverrà subito dopo la pubblicazione dell’omonimo romanzo, la cui uscita è programmata per il 6 Aprile 2021, intanto gli sceneggiatori hanno espresso le proprie opinioni parlando del progetto nella sua interezza, dichiarando “Sappiamo la direzione che vogliamo intraprendere, una periferia dalla mentalità molto chiusa ove Joe si sentirà un pesce fuor d’acqua a dir poco”.