WhatsApp: tantissimi utenti chiudono improvvisamente l'account e scappano, ecco perché

Capita spesso di avere a che fare con messaggi pericolosi o fuorvianti su WhatsApp. La piattaforma di messaggistica istantanea, tra le numerose conversazioni con amici o conoscenti, presenta al pubblico anche delle chat che sono da evitare. I malintenzionati della rete si inventano fake news o notizie del tutto fuorvianti per attrarre gli utenti con l’inganno. L’ultima di queste notizia è quella relativa agli account a pagamento. 

 

WhatsApp, la fake news degli account a pagamento ed i pericoli per i lettori

Sempre con più frequenza oramai, su WhatsApp è possibile leggere messaggi che parlano di un clamoroso ritorno per i profili a pagamento. I cybercriminali cercano in ogni modo di sponsorizzare un presunto ritorno al passato della piattaforma, per la precisione agli anni precedenti al 2014, quando ad ogni utente veniva chiesto il pagamento di pochi centesimi per il proprio account.

E’ bene ribadire subito che questo tipo di messaggi altro non è se non una fake news. Con la curiosità di una notizia certamente attrattiva, i malintenzionati provano a mettere in atto il loro tentativo di phishing, magari indirizzando i lettori a cliccare su link potenzialmente molto pericolosi per la propria sicurezza online.

Per quanto concerne le notizie ufficiali, è bene affidarsi agli sviluppatori di WhatsApp. I tecnici ed i dirigenti della chat hanno ribadito che il servizio resterà gratuito per i mesi e per gli anni a venire. Ogni messaggio che va contro questa evidenza deve essere bollata come fake news. Gli utenti sono invitati dagli stessi sviluppatori ad eliminare questi contenuti al più presto, onde evitare ogni genere di problema.