cyberpunk 2077Dopo il turbolento rilascio si continua a parlare di Cyberpunk 2077 e dei suoi numerosi problemi. Il gioco di CD Projekt Red doveva essere uno dei titoli dell’anno vista anche la grande attesa dovuta ad una gestazione iniziata nell’ormai lontano 2012.

Che il gioco presentasse più di qualche semplice problema era intuibile dai numerosi rinvii che hanno segnato l’uscita del nuovo titolo della Software House polacca; tuttavia nessuno si sarebbe aspettato una situazione simile. L’esperienza di gioco infatti, soprattutto su console old gen, è spesso afflitta da continui bug, glitch e crash che hanno costretto gli sviluppatori a garantire il rimborso del titolo e la Sony a rimuoverlo dal proprio store digitale.

Cyberpunk 2077: arriva la prima patch di gioco

 

Sembra però che qualcosa si stia finalmente muovendo sul fronte della correzione degli errori da parte di CDPR. La Software house infatti ha rilasciato, nella notte del 19 dicembre, la prima patch di risoluzione dei problemi tecnici. Con l’aggiornamento alla versione 1.05 si potranno risolvere problemi legati all’aberrazione cromatica e alla grana. Quel che più interessa agli utenti è però la risoluzione dei bug che affliggono il gioco.

Tra questi ad esempio risolto il problema che causava la scomparsa di Jackie in alcune missioni o quello che non permetteva l’atterraggio dell’elicottero durante la missione “Love Like Fire” oltre che a numerosi altri aggiustamenti. Non c’è dato sapere se questa sia la patch di cui CDPR aveva parlato qualche giorno fa, quel che è certo e che il lavoro svolto ancora non sia sufficiente per poter definire quantomeno giocabile quello che sarebbe dovuto essere l’ultimo grande gioco per le console old gen.