Apocalisse: stavolta la fine del mondo è fissata al 21 dicembre 2020

È solo l’ennesima delle tante profezie messe in piedi nel corso di questo indimenticabile anno, eppure questa volta sembra nascondere qualcosa di diverso. Effettivamente al contrario delle precedenti, la nuova ipotesi sull’apocalisse vede al centro lo scontro di due pianeti. Cosa succederà? Non resta che scoprirlo insieme.

Innanzitutto è bene entrare nel discorso per spiegarvi meglio cosa dovrebbe accadere esattamente domani. Avete già fatto tutti i regali di Natale sfruttando l’agevolazione del Cashback? Vi auguriamo di sì, ma ora non c’è tempo per parlare di questo. Il tempo scorre e non aspetta nessuno. DOMANI, 21 dicembre, la Terra dovrebbe cessare la sua vitalità per spegnersi di colpo. A otto anni dalla prima profezia dei Maya è emerso che ai tempi vi fu un “errore di lettura” e che la vera apocalisse appartiene all’imminente giorno.

 

Apocalisse: è arrivata l’ora della fine o è solo frutto di pensieri folli?

Secondo il pastore evangelico (nonché Youtuber Paul Begley), come vi abbiamo precedentemente accennato, tutto avverrà nel giorno del 21 dicembre: il posizionamento fatale di due pianeti porterà le orbite di Giove e Saturno ad allinearsi formando il fenomeno del “doppio pianeta”. Stiamo parlando di una congiunzione che avvenne solamente nel 1623.

Il 21 dicembre, fra l’altro, è anche il giorno del solstizio d’inverno. Non ci facciamo mancare nulla insomma. Per fortuna il sedicente vate fino ad oggi non ha mai indovinato le profezie sull’apocalisse. A meno di 24 ore dal giorno X vi consigliamo di vivere pienamente la vostra vista dando importanza alle piccole cose.
Manca un giorno alla verità assoluta. Vivere per credere!