canone raiIl canone Rai 2021 sta per arrivare, a partire dal prossimo mese milioni di consumatori si ritroveranno costretti a pagare una delle tasse più odiate e discusse di sempre, tramite una rateizzazione direttamente sulle bollette dell’energia elettrica, per un totale che in genere si aggira attorno ai 90 euro.

Di base, tutti i consumatori che hanno intestato un contratto di fornitura elettrica, si ritroveranno costretti a versarlo; al netto di quanto andremo a discutere, gli unici che potranno richiedere l’esenzione saranno i possessori di una seconda casa, su cui viene applicato il canone Rai, e coloro che dichiareranno di non possedere una televisione.

I restanti utenti che avranno pieno diritto all’esenzione sono gli over 75, o meglio coloro che hanno compiuto almeno il 75esimo hanno di età, nel momento in cui verrà presentata la richiesta. E’ importante sottolineare che il meccanismo non è automatico, ciò sta a significare che non si otterrà il canone Rai gratis senza fare nulla, ma sarà strettamente necessario presentare la domanda.

 

Canone Rai 2021 gratis: quali sono i requisiti

requisiti che l’utente dovrà soddisfare, per raggiungere il risultato prestabilito, sono i seguenti:

  • Reddito annuo famigliare (comprensivo del proprio e dell’eventuale coniuge) inferiore a 8000 euro.
  • Assenza di membri dello Stato di Famiglia che producono reddito (o meglio hanno uno stipendio), ad esclusione dei collaboratori domestici o badanti.

Se verranno rispettate entrambe le limitazioni, allora sarà possibile collegarsi direttamente al sito dell’Agenzia delle Entrate, compilare la certificazione con i dati richiesti, e poi inoltrarla sempre per via telematica, o tramite gli enti assistenziali. Il termine ultimo per la totale esenzione del canone Rai 2021 è fissato al 31 gennaio 2021.