Alaska

Le Isole delle Quattro Montagne sono un piccolo gruppo di isole che fanno parte del più grande arcipelago delle Aleutine, al largo dell’Alaska. Il loro nome non è casuale poiché esse sono in realtà una catena montuosa composta da quattro montagne vulcaniche. Si tratta di aree disabitate e che finora non avevano ricevuto molta importanza dal mondo scientifico poiché sono aree anche abbastanza tranquille. Ma adesso l’interesse verso queste isole dell’Alaska è aumentato poiché sembra che al di sotto di esse si trovi un supervulcano.

A ipotizzare la probabile esistenza di questo supervulcano è un team di ricercatori statunitensi durante l’incontro annuale dell’American Geophysical Union (AGU). In realtà, secondo i ricercatori, queste quattro montagne in Alaska potrebbero non essere vulcani indipendenti ma potrebbero essere tutte punte di sfiato di un’unica grande camera magmatica sottostante. Ciò che ha condotto gli scienziati americani a giungere a questa conclusione sono alcuni indizi. Innanzitutto, alcuni gas che fuoriescono dal Monte Cleveland rappresentano un importante indizio. Ma a questi, a si aggiungono anche i coni presenti su alcune di queste montagne che sembrano conformati come se nella parte sottostante si trovasse un grande supervulcano. Inoltre, tutto ciò si allinea anche con la presenza di una caldera in questa regione dell’Alaska.

Se questa teoria fosse giusta, vorrebbe dire che al di sotto delle Isole delle Quattro Montagne dell’Alaska si trova uno dei supervulcani più potenti del mondo. Forse così potente da essere paragonabile anche a quello di Yellowstone. Ma per essere sicuri di quanto affermato, saranno necessari ulteriori studi che possano fornire ancora più dati relativi al sottosuolo dell’Alaska. Solo così si potrà fare, finalmente, maggiore chiarezza.