signalL’app di messaggistica istantanea maggiormente scaricata e installata dagli utenti è senza ombra di dubbio WhatsApp. Subito dopo, viene Telegram, la quale è simile ma è maggiormente all’avanguardia per quanto concerne la privacy. Ma molti non sanno che c’è una terza app che potrebbe sbaragliare la concorrenza a breve, potendo fare potenzialmente molti più download di quanti già non ne sta facendo. L’app di cui stiamo parlando è Signal e pare che abbia molte funzionalità da offrire. Scopriamo di seguito maggiori dettagli a riguardo.

Signal: la migliore app per chat e gruppi sta per radere al suolo la concorrenza di WhatsApp e Telegram

Con WhatsApp e Telegram una cosa è sicura: ogni messaggio che inviamo è sotto stretta osservazione delle autorità e degli stessi sviluppatori delle app. La cosa è alquanto strana, anche perché è applicata una chiave chiave pre-crittografata alle chat e ai gruppi.

Quello che oggi vi diremo è che con Signal non avrete di questi problemi, poiché ha una politica di riservatezza senza problemi rilevanti di sicurezza. Gli algoritmi usati attualmente sui sistemi operativi Android, iOS e Desktop sono assolutamente ineguagliabili. Sono di questo parere anche due personaggi di rilievo come Jack Dorsey (CEO di Twitter) ed Edward Snowden (ex agente NSA).

I sistemi di sicurezza che vengono usati con Signal sono di primissimo livello e non si limitano soltanto a soluzioni che limitano a rendere i messaggi maggiormente sicuri. L’app mette a disposizione dell’utente anche una protezione logico-matematica, con chiavi nascoste all’avanguardia e rimescolate in continuazione. Ogni bit e codificato eccellentemente e rendono i dati non intercettabili alla rete.

Nonostante tutte queste ottime funzioni, molti pensano che potrebbero esserci dei rallentamenti, ma non è affatto così. Possiamo utilizzare l’app come meglio crediamo con tutte le funzionalità del caso, videochiamate e chiamate protette, messaggi con timer di distruzione, strumenti di condivisione avanzata per documenti, GIF, sticker, foto, audio e altro ancora.

Un’altra cosa che sta portando gli utenti a scegliere Signal è il fatto che molti utenti sono alquanto delusi delle varie promesse che hanno fatto in passato WhatsApp e Telegram circa degli aggiornamenti, che tardano spesso ad arrivare.