Postepay: la nuova truffa phishing vi rovina il Natale, ecco come funziona

Avere una Postepay non significa necessariamente dover cadere prima o poi nelle grinfie di una delle tante truffe in giro per il web. Queste colpiscono qualsiasi tipologia di carta o conto corrente, ma spesso scelgono la nota prepagata gialla vista la sua grande diffusione sul territorio.

Sono infatti talmente tanti gli utenti in possesso di una delle Postepay che per i truffatori non sarà difficile beccarne uno più ingenuo o inesperto. Non si tratta di truffe che riescono a bucare i sistemi di sicurezza dell’azienda, ma semplicemente che riescono a convincere gli utenti che c’è un problema di autenticazione. In questo modo si faranno concedere i dati personali o addirittura i dati di accesso del cliente, il quale poi si vedrà il conto totalmente svuotato. Questi sono tentativi di phishing che purtroppo vanno avanti da diversi anni e ai quali non si può porre rimedio se non con l’esperienza.

 

Postepay: un nuovo tentativo di phishing agisce in queste ore, eccolo

Egregio Cliente di Poste Italiane,

Siamo spiacenti di informarla che abbiamo deciso di sospendere le sue operazioni sul sito delle
Poste visto che lei ha ignorato la precedente richiesta di confermare la sua identità.

Per poter riutilizzare la sua carta Postepay / Conto Bancoposta, si prega di confermare
immediatamente le informazioni rilasciate sul nostro sito al momento della sua registrazione.
La procedura può essere completata cliccando sul link sottostante, che la porterà sul nostro
sito nella sezione dedicata alle verifiche.

  • Effettuare prelievi al bancomat o su POS.
  • Effettuare ricariche, bonifici ed operazioni di PostaGiro.
  • Effettuare pagamenti online o su POS.

Ci dispiace per il disagio arrecato!

Servizio Assistenza di Poste Italiane 2018