Diesel batte auto elettriche

Il mondo delle automobili in questi ultimi anni ha visto la salita prepotente alle vendite delle nuove vetture elettriche, esse infatti, in questi anni hanno subito una forte crescita dal punto di vista progettuale, cosa che nel tempo ha offerto un pool di efficienza e affidabilità che ha saputo conquistare molti utenti, invogliandoli a intraprendere una nuova avventura con un motore spinto ad elettroni.

Ovviamente le case costruttrici hanno dunque iniziato a progettare un sempre crescente numero di modelli, in modo da offrire dei listini competitivi e investendo dunque denaro e risorse in tal senso, ciononostante però il giudizio ultimo è dato sempre e comunque dal mercato, il quale elegge contro le aspettative un altro motore come re della stracittadina, infatti sua maestà il Diesel regna e a quanto pare regnerà ancora per un bel po’, scopriamo insieme il perchè.

Gli utenti lo preferiscono

Il motivo che porta gli utenti a optare verso il motore di vecchia concezione è alquanto scontato tanto quanto immediato, esso risiede nella loro tasca preferita, stiamo parlando del portafogli, limite e allo stesso tempo base portante con cui tirare i conti ogni giorno, questo poichè acquistare un auto è certamente un investimento, il quale però nel caso delle auto elettriche può diventare un po’ troppo oneroso, infatti le vetture ad elettroni presentano prezzi, da quello di listino a quello a di gestione/manutenzione decisamente più elevati in quanto basate su una tecnologia molto più recente e dunque meno collaudata a differenza del Diesel.

Se quindi siete indecisi, la scelta economicamente migliore al momento resta il Diesel, ciò non toglie che col tempio non sarebbe una sorpresa vedere le auto elettriche sul tetto del mondo, devono solo scrollarsi di dosso l’immaturità legata alla giovinezza della loro tecnologia.