PS5La Next Gen è finalmente arrivata, PS5 e XboX Series X sono finalmente acquistabili, più o meno. Sono ormai noti i problemi di produzione e distribuzione del colosso giapponese che ha spinto la Sony a dichiarare Sold Out la nuova console. Xbox dal canto suo sembra registrare meno problemi. Ma qual è la vera differenza tra le console?

La risposta è complessa e passa principalmente dagli obiettivi di Microsoft e Sony. Le due società infatti hanno intrapreso strade che per certi versi sono diametralmente opposte. Sony punta sull’esclusività del prodotto, Microsoft invece sull’inclusività della propria piattaforma grazie al sistema del Game Pass. Due modi di vivere e concepire il videogame che potrebbero essere addirittura complementari tra loro.

PS5 o XBox Series X? Dipende dal consumatore

 

È innegabile che la nuova PS5, al netto dei recenti problemi segnalati dagli utenti sul web, abbia delle caratteristiche più innovative, che potrebbero essere definite uniche. Il nuovo DualSense grazie ai grilletti adattivi e la vibrazione tattile abbia portato un’incredibile passo in avanti a livello di esperienza di gioco, nulla a che vedere con il classico sistema dei vecchi pad. Un’esperienza da provare ma che richiede necessariamente l’acquisto della nuova console Sony. Questo è solo un esempio del concetto di “esclusività” adottato da PS5, si potrebbero citare, in modo più banale, le tantissime esclusive della console. D’altro canto Xbox Series X, console di tutto rispetto e che a livello tecnico potrebbe essere considerata persino superiore alla controparte nipponica,  è solo una parte dell’ecosistema creato da Microsoft.

La politica della compagnia infatti sembra indirizzarsi verso una struttura a multipiattaforma, in cui conta di più giocare piuttosto che “a cosa” e, soprattuto, “con cosa”. Il precedentemente citato Game Pass infatti permette di accedere alla propria libreria su tutti i dispositivi, dando la possibilità di giocare persino da Smartphone. Molto di queste due linee di pensiero dipende probabilmente dalla potenza economica delle due società; una, Sony, necessita di piazzare quante più console possibili per poter sopravvivere, l’altra invece può tranquillamente farne a meno. In buona sostanza ad oggi non si può eleggere una console migliore dell’altra in senso assoluto, molto dipenderà dall’esigenza del giocatore.