blank

Continuano ad essere davvero importanti i dati di Iliad relativi ai nuovi abbonamenti. Il provider ha oramai la soglia dei 7 milioni di schede SIM attivate grazie alle sue iniziative low cost che garantiscono prezzi molto contenuti e soglie di consumo quasi senza limiti.

I prossimi mesi per l’operatore francese saranno decisivi. Al fine di sfidare direttamente TIM, Vodafone e WindTre (i principali competitors in Italia), Iliad si prepara ad offrire ai suoi clienti anche una serie di servizi aggiuntivi.

 

Iliad, il 5G arriva per questi utenti ed a questi costi

La sfida più importante di Iliad è quella del 5G. La compagnia telefonica da molto tempo sta progettando l’avvio della sperimentazione del 5G. Giunti nel mese di Novembre, i lavori sono oramai in stato avanzato.

A breve Iliad potrà contare su una quantità di infrastrutture di proprietà tali da rendere effettiva la distribuzione delle prime connessioni in 5G. Scartata, oramai definitivamente, l’ipotesi di una partenza della sperimentazione per il 2020, l’attenzione è ora rivolta al 2021.

In una prima fase di rilascio, il 5G di Iliad sarà disponibile per tutti gli utenti residenti nelle grandi città con più alto numero di cittadini. La strategia di Iliad, in questo caso, ripercorrerà quindi le politiche già intraprese da TIM e da Vodafone.

Importante poi saranno le decisioni del gestore sotto il punto di vista commerciale. TIM e Vodafone, ad esempio, hanno creato delle iniziative ad hoc (con costi più alti) per la connessione 5G. Con Iliad, invece, il servizio potrebbe essere incluso già nelle attuali ricaricabili a costi standard.