radiazioni

Quando c’è la salute di mezzo non si scherza affatto. È questo che ha voglia di comunicare il Bundesamt für Strahlenschutzun ente federale tedesco che si occupa di radiazioni da smartphone. Infatti, ha condotto un vero e proprio studio accurato a riguardo e pare che abbia anche stilato una lista molto accurata di tutti gli smartphone che sono maggiormente radioattivi.

C’è sicuramente da fare una precisazione prima di continuare, soprattutto in questo periodo dove le discussioni riguardanti la pericolosità del 5G e delle radiazioni si fanno sentire sempre di più: non esiste alcuna evidenza scientifica che certifica la correlazione tra radiazioni e tumori. Quindi, su questo punto di vista, potete stare assolutamente tranquilli.

 

 

Radiazioni smartphone: ecco la lista aggiornata dei device maggiormente a rischio per la salute

Riprendiamo con l’argomento principale dell’articolo: la lista di smartphone maggiormente a rischio per la salute. Abbiamo i dispositivi cinesi Xiaomi che vanno nella lista dei “cattivi”, mentre abbiamo i dispositivi Samsung che vanno nella lista dei “bravi”. Ma non è finita qui, ecco di seguito la lista dettagliata degli smartphone più radioattivi e di quelli meno radioattivi:

  1. Xiaomi Mi A1
  2. Xiaomi Mi Max 3
  3. OnePlus 6T
  4. HTC U12 life
  5. Xiaomi Mi Mix 3
  6. Xperia XA2 Plus
  7. Google Pixel 3 XL
  8. Xiaomi Mi 9/9 SE
  9. iPhone 7
  10. Xperia XZ1 Compact
  11. HTC Desire 12/12+
  12. Xiaomi Mi 9T
  13. Google Pixel 3
  14. iPhone 8
  15. Xiaomi Redmi Note 5
  16. Zte Axon 7 mini

Di seguito, invece, la seconda lista:

  1. Zte Axon Elite
  2. Samsung Galaxy Note 8
  3. Samsung Galaxy Note 10+
  4. Nokia 6
  5. Samsung Galaxy Note 10
  6. Nokia 8
  7. Nokia 3.2
  8. Nokia 2
  9. LG G7 ThinQ
  10. Samsung Galaxy A8
  11. Samsung Galaxy M20
  12. Nokia 7.1
  13. Honor 7A
  14. Samsung Galaxy S10
  15. Samsung Galaxy S8+
  16. Samsung Galaxy S7 Edge

In base a ciò che abbiamo visto, possiamo dire che c’è un po’ di delusione per quanto concerne i dispositivi Apple, che figurano con troppi modelli nella prima classifica. Sottolineiamo, invece, la presenza copiosa di dispositivi Samsung nella seconda.