blank

Il mondo dei viaggi intercontinentali è sempre in costante variazione, sia dal punto di vista delle tratte che dal punto di vista dei mezzi adoperati per viaggiare, in particolare, nel mondo dei viaggi via aereo, ogni anno vediamo l’approdo di di nuovi modelli sempre più avanzati in grado di aumentare il tasso di sicurezza del trasporto, cosa a cui ovviamente si accostano anche le dimissioni di modelli più antiquati, basti pensare alla fine imminente del Boeing 737 e dell’Airbus A380.

A quanto pare però una piccola rivoluzione sta per arrivare, infatti una start-up americana ha lanciato un progetto che potrebbe portare molto presto gli aerei supersonici nel mondo dei trasporti di passeggeri, scopriamo insieme i dettagli.

Velocità supersonica

Ovviamente portare un aereo in grado di viaggiare a velocità supersoniche sarebbe una gran cosa, infatti permetterebbe di coprire tratte magari transoceaniche in brevissimo tempo, cosa che con i classici aerei di linea non è fattibile.

Secondo i progetti il primo aereo che potrà inaugurare questa nuova era si chiama “Baby Boom”, esso potrebbe trasportare ben 52 passeggeri alla velocità strabiliante di 2.300Km/h, un qualcosa di mai visto primo, il primo prototipo arriverà a breve, anche se secondo gli analisti, un possibile approdo con il grado di aereo di linea potrebbe arrivare intorno al 2023.

Non rimane dunque che attendere e vedere i risultati, i quali saranno certamente migliori rispetto all’ultimo progetto chiamato Concorde che portò alla morte di 113 persone in un tragico incidente che provocò l’esplosione del velivolo con gli esiti che già sappiamo.