vecchio smartphone

Accade davvero molto spesso che quando acquistiamo un nuovo smartphone ci dimentichiamo completamente di quello “vecchio“, riponendolo in qualche zona della nostra abitazione a prendere polvere.
Molti però non sanno che averlo ancora in funzione può essere una vera e propria salvezza su diversi punti di vista. Infatti, questi possono essere riciclati in diverse maniere, anche molto efficaci. Scopriamo di seguito in che modo possiamo riciclare i nostri vecchi smartphone e dargli una nuova vita.

Vecchio smartphone: tutti i metodi efficaci con cui possiamo riciclarlo e dargli una nuova pelle

Un vecchio smartphone può tranquillamente fungere da navigatore GPS. Infatti, può essere superfluo l’acquisto di un dispositivo che, nella maggior parte dei casi, viene sostituito efficacemente dallo smartphone. Quindi, questa è una valida alternativa all’acquisto di un navigatore GPS e sul mercato delle app ce ne sono molte che potrebbero fare al caso vostro. La prima in assoluto è sicuramente Google Maps, la quale funziona anche offline, o Waze, ottima per la rilevazione di autovelox.

Al posto di acquistare una nuova sveglia, il vostro vecchio cellulare può avere anche questa funzione. Si può dunque dire definitivamente addio a tutte quelle volte in cui trovate il vostro smartphone “principale” scarico a causa del fatto che lo dimenticate vicino al cuscino o sul comodino.

Un altro utilizzo interessante che si può fare del nostro vecchio smartphone è quello di farlo funzionare come una vera e propria radio. Tramite alcune applicazioni di riproduzione musicale, come ad esempio Spotify o Apple Music, è possibile ascoltare tutta la musica che vogliamo. Eventualmente, anche in modalità offline.

Ultimo consiglio utile, è quello di utilizzare il proprio vecchio smartphone per tenere traccia della nostra attività fisica. Come? Scaricando molto comodamente un’app che ci permette di fare ciò. Ce ne sono davvero tante sul mercato, basta cercare sugli appositi Store.