aggiornamento decoder digitale terrestre DVB T2Il passaggio al DVB T2 segna la fine del Digitale Terrestre che tutti quanto noi conosciamo e che al momento usiamo per l’accesso ai network principali e trasversali di RAI e Mediaset. L’arrivo del nuovo protocollo di comunicazione digitale radiotelevisivo improvvisa dei cambiamenti che inizieranno a concretizzarsi già da Gennaio 2021 con termine ultimo stabilito a Giugno 2022.

Alcune emittenti sono andate offline dopo le modifiche ma per chi ha effettuato l’aggiornamento TV si sono aggiunti due nuovi canali. Ecco quali sono quelli che sono spariti, quelli appena arrivati e come fare per riavere tutto entro poco tempo.

 

DVB T2: aggiornamento taglia fuori famosi canali, ne arrivano altri ma serve l’aggiornamento del decoder

Sostanzialmente diciamo che non possiamo accedere ai nuovi canali HD senza predisporre l’uso del decoder DVB T2. Che sia integrato all’interno dei televisori (modelli prodotti dopo il 1 Gennaio 2017) o esterno (con collegamento SCART o HDMI) poco importa. Dobbiamo assicurarsi che la nostra apparecchiatura possa essere in grado di ricevere il segnale.

Per sincerarsi della buona ricezione degli stream via etere accediamo ai canali 100 e 200 che effettuano il test gratuito con immediato riscontro sul livello della compatibilità. Coloro che passano il test ottengono in cambio l’alta definizione diretta senza nessun intervento necessario. In tali condizioni si possono già raggiungere i canali “Telemoda” (al numero 168) e “La 9” (al numero 169).

Se il decoder non risponde alla ricezione dei canali codificati in HEVC è necessario munirsi di nuovo televisore o decoder esterno da annettere al sistema per consolidare il processo di risoluzione dei canali. Con una spesa modica si può ottenere il componente online o in negozio eventualmente anche a titolo gratuito grazie al fondo comune predisposto dal MISE. All’interno del sito ufficiale, infatti, è disponibile il modulo per la richiesta del decoder gratis con sconti da 25 a 50 Euro dipendentemente dal valore ISEE.

Per tutti è attiva la sospensione dei canali in bassa definizione per Cielo e TV8 in attesa di un upgrade che consenta di introdurre l’alta definizione che, secondo le fonti, arriverà già da inizio Dicembre.