Il mercato degli smartphone è senza ombra di dubbio il più ampio e variegato di tutto il pianeta, esso vanta infatti una platea di clienti pressoché mondiale con un incredibile numero di device prodotti ogni anno, ove i top di gamma ovviamente dominano il palcoscenico portando ogni volta innovazioni incredibili.

Dipendenza assoluta di ogni smartphone è però la SIM da inserire al suo interno, ebbene anche per esse esiste una sorta di sottomercato, dove il centro sono proprio le piccole schede ed il numero ad esse collegato, parliamo in questo caso però di un mercato rivolto e composto da collezionisti principalmente, ma anche da uomini d’affari e aziende.

Costoro in particolare mirano ad accaparrarsi particolari numeri di telefoni, arrivando anche a sborsare cifre davvero esagerate, come nel caso di un collezionista arabo che pagò una SIM la bellezza di 2 milioni di dollari.

Ma quali caratteristiche devono avere queste SIM per valere così tanto ?

Il numero è la chiave

Ovviamente al centro dell’interesse si trova il numero collegato alla SIM, esso epr valere una fortuna deve essere composto da cifre posizionate secondo delle sequenze molto ordinate o con delle ripetizioni incredibilmente facili da ricordare, cosa che rende il numero di telefono decisamente più accattivante e facile da tenere a mente, dettaglio particolarmente apprezzato dagli uomini d’affari.

Se quindi avete un numero di cellulare i cui numeri rispettano le caratteristiche elencate sopra fate attenzione, poichè per il giusto acquirente potrebbe valere davvero una vagonata di denaro, correte a controllare le vostre SIM, magari sarete fortunati.