Eni

La nota Eni Gas e Luce è stata presa di mira dai truffatori. Questi si sarebbero “nascosti” nelle vesti di falsi call center in modo tale da far cadere a pennello la vittima del tranello. Seguendo alcuni piccoli trucchi però i malfattori si possono smascherare: difendersi da questi non è poi così difficile.

La stessa Eni Gas e Luce si è accorta dell’inganno e ha diffuso una nota che vedremo nel paragrafo seguente.

 

Eni Gas e Luce: cosa fare e come proteggersi dai fake operatori

Basta rispondere al telefono, senza essere informati, per cadere in una truffa elaborata come quella di Eni Gas e Luce. I malfattori del caso sfruttano un marchio tanto popolare (proponendo vantaggiosi sconti e offerte), in modo tale da coinvolgere un pubblico decisamente ampio.

Inoltre, come si può notare dalla nota in bolletta, Eni sottolinea di essere a conoscenza del problema: “In questo periodo stiamo ricevendo numerose segnalazioni da parte di nostri clienti che dichiarano di essere stati contattati telefonicamente da soggetti che si spacciano per operatori di Eni gas e luce ma che propongono offerte di altri fornitori di gas ed elettricità, spesso utilizzando in maniera pretestuosa motivazioni quali una presunta scadenza dei contratti e un conseguente aumento delle tariffe“. 

Per difendersi, oltre al controllo della reale provenienza dei piani a consumo proposti, è possibile bloccare il numero in questione. Per giunta Eni ha reso disponibile un numero verde dedicato al riconoscimento della effettiva veridicità della telefonata. Sarà necessario contattare il 800.869.829 per effettuare una verificare rapida.