Possessori di Apple Watch, ci siete? Se siete degli utilizzatori incalliti di Spotify, abbiamo una buona notizia per voi. L’app di Spotify per Apple Watch offrirà presto la possibilità di riprodurre in streaming musica o podcast in modo autonomo, senza quindi la necessità di connettersi a un iPhone.

Spotify adesso funziona su Apple Watch anche se non hai un iPhone

Che Apple Watch supporti l’app di Spotify è risaputo. Questa permette di gestire la riproduzione musicale dello smartphone, offrendo la possibilità, per esempio, di cambiare brano o mettere in pausa la riproduzione direttamente dal proprio polso, mentre l’iPhone è in borsa o comunque nelle strette vicinanze.

Presto, però, qualcosa è destinato a cambiare. Potrai ascoltare le tue playlist tramite Wi-Fi o una connessione cellulare, direttamente sul tuo Apple Watch. La funzione sembra essere adesso in fase beta e nei prossimi giorni è prevista un’implementazione più ampia.

La notizia è stata confermata sia dai ragazzi di 9to5Mac che dai colleghi di Engadget, dopo aver ricevuto numerose segnalazioni da parte di utenti che sono riusciti a riprodurre musica in streaming direttamente tramite l’app Spotify di Apple Watch. Grazie a questa nuova funzionalità, non sarà più necessario avere un iPhone nelle vicinanze per ascoltare le proprie playlist preferite di Spotify.

Ci concentriamo sullo sviluppo di esperienze che consentano agli utenti di ascoltare Spotify dove e quando vogliono, indipendentemente dal dispositivo o dalla piattaforma“, ha dichiarato Spotify a Engadget. “Dopo un periodo di test iniziale, stiamo ora implementando funzionalità di streaming per Spotify su Apple Watch“.

A due anni dal rilascio, l’opzione di ascolto offline non è ancora un’opzione sull’app Spotify di Apple Watch. Tuttavia, se sei in possesso di un Apple Watch LTE, quando uscirai per andare a correre o per fare una passeggiata potrai lasciare il tuo iPhone a casa e riprodurre in streaming le tue playlist direttamente dall’orologio.

Articolo precedenteContagi oggi 4/11/2020: i casi tornano a crescere, arrivano a 30’550
Articolo successivoRapina in banca: i banditi fuggiti dai tombini, i dipendenti salvi
Raffaella Papa
Mi chiamo Raffaella, ho 24 anni e sono laureata in Editoria e Comunicazione. Tra le molteplici esperienze pregresse come redattrice mi sono particolarmente dedicata alla stesura di articoli che appartenessero all’area del beauty, della tecnologia, della cultura, della fashion reality e del lifestyle. Sono un'amante dell'Arte, e tendo a cercare la Bellezza in tutto ciò che mi circonda. Tra le tante altre cose che amo: la pizza, i gatti, i videogames, viaggiare e il caffè. Sono una perfezionista, un'inguaribile romantica, lunatica e sempre alla ricerca della giusta ispirazione.