Anker ci sta viziando con le sue cuffie commercializzate col brand SoundCore, offrendoci un ottimo rapporto qualità prezzo e le nuove Q30 non smentiscono le aspettative: sotto i 100 euro sono tra le migliori cuffie over-ear ad oggi disponibili.

Design, materiali ed ergonomia

Dotazione ricca completa di cavo per la ricarica Type-C, un astuccio grandicello ma ben realizzato, semirigido, e c’è anche il jack audio, manca invece un alimentatore.

Queste cuffie sovraurali hanno l’archetto in allumini nero satinato e plastiche nere opache con scritte dorate, non sembrano delle cuffie economiche in quanto ben realizzate ed anche il meccanismo di regolazione dell’archetto appare solido. Le cuffie si possono ripiegare completamente all’interno dell’archetto per riporle senza custodia (che invece è un po’ grande) dentro ad uno zaino o un bagaglio ed i padiglioni ruotano a 90 gradi quando le teniamo appese al collo per non esserci d’impiccio quando muoviamo la testa.

C’è l’ingresso per il Jack audio e sul lato destro il bilanciere del volume con il play/pausa mentre sul padiglione sinistro troviamo accensione/spegnimento, Type C, pulsante per attivare la cancellazione attiva del rumore e led di stato. I pulsanti sono ben realizzati, hanno un clic piacevole quando premuti, forse sarebbe stata una buona idea differenziare un po’ questi pulsanti che richiedono un po’ di apprendistato per non sbagliare. Con la pressione prolungata del bilanciere del volume possiamo anche skippare le tracce musicali e con la pressione prolungata del play richiamare l’assistente vocale. L’imbottitura dei padiglioni e dell’archetto è traspirante e morbida, memory foam forse un po’ troppo cedevole . Sul padiglione di destra è inglobato anche un chip NFC per l’accoppiamento rapido con smartphone dotati della stessa tecnologia, è sufficiente appoggiarci il device per effettuare l’accoppiamento rapido, ma anche il pairing tradizionale è rapidissimo.

Qualità Audio, Cancellazione Rumore

Incorporano due driver da 40 mm, con un range di frequenze ampio da 16 a 40 kHz, che restituiscono un audio ricco di dettagli, certificato Hi-Res, con funzione bass boost ed un equalizzatore molto completo, fruibile dall’app proprietarie, che offre un elenco infinito di generi musicali che vanno davvero a cambiare le curve delle frequenze quando andiamo a selezionarli.

Il Bluetooth 5.0 consente la connessione di due dispositivi contemporaneamente ma non ci sono i codec AptX, presenti naturalmente codec AAC e SBC.

La scritta dorata sull’archetto evidenzia giustamente la principale feature di queste cuffie: inglobano un ottimo sistema di cancellazione attiva del rumore basato su doppi microfoni su entrambi i padiglioni che promettono di cancellare fino al 95% delle basse frequenze.  La cancellazione funziona davvero bene, attutisce molto con l’aiuto dei padiglioni che coprono completamente l’orecchio e all’imbottitura morbida di quest’ultimi che sigillano abbastanza bene il padiglione.

Nonostante i 2 microfoni incorporati la qualità audio in chiamata non è molto valida e non ci sarà cancellazione attiva da questi microfoni, vanno bene per conversare solo se siamo in una stanza silenziosa altrimenti i nostri interlocutori ci sentiranno un po’ lontani e robotici.

App, Funzioni e Autonomia

blank

La cancellazione attiva del rumore è gestita molto bene dall’applicazione proprietaria Soundcore, disponibile su PlayStore, che consente di passare tra le tre modalità (cancellazione del rumore, trasparenza o normale) con estrema facilità e rapidità con a cancellazione attiva che ha tre livelli (sui mezzi pubblici, al chiuso o all’aperto).

Molto comodo anche il widget  che permette di accedere a tutte queste impostazioni molto rapidamente dal launcher del vostro device.

Dall’app troviamo una serie infinita di equalizzazione preimpostate ma possiamo andare anche a crearne di personalizzate, ma sono già così tante che troverete quella che fa il caso vostro, magari la bass boost o quella ottimizzata per i Podcast.

C’è anche una curiosa Sleep Mode che riproduce una serie di suoni di sottofondo come lo sferragliare del treno od il ticchettio di un orologio che sono un mero esercizio di stile in quanto dormire con delle cuffie sopra la testa è già abbastanza scomodo senza l’aggiunta di fastidiosi suoni…nel caso meglio mettere la cancellazione del suono al massimo e rifugiarci nei nostri pensieri.

Una delle migliori qualità è certamente l‘incredibile autonomia che attorno alle 35 ore di riproduzione con ANC attivo, disattivandolo arriviamo oltre le 50 ore. La batteria da 720 mAh si ricarica in 2 ore circa per la ricarica completa ma in 5 minuti possiamo avere 4 ore di autonomia.

Conclusioni

Disponibili ad un prezzo di circa 80 euro sono un vero affare se siete alla ricerca di un paio di cuffie sovraurali, hanno un’ottima cancellazione attiva del rumore, buona qualità audio e tantissima autonomia.

Soundcore Life Q30

79.99
8.1

Design

6.5/10

Prestazioni

7.5/10

Materiali

7.5/10

Batteria

9.5/10

Prezzo

9.5/10

Pro

  • Prezzo
  • Canellazione
  • Qualità audio

Contro

  • Qualità in chiamata