contatori ENEL

In cosa consiste la truffa dei contatori? Le regole e la legge, sono l’unica maniera per far funzionare un sistema. Alcune ci piacciono e altre meno, come ad esempio l’obbligo di pagare tasse e bollette. Sebbene sia comprensibile il disappunto relativo a queste imposte, senza di esse non sarebbe possibile ricevere una serie di servizi statali fondamentali per la vita di tutti i giorni. Che ci piaccia o meno, rispettare la legge pagando le tasse, è la cosa più giusta da fare. Ma capita a volte che qualcuno non la pensi così e cerchi dei sotterfugi o degli inganni per evadere il fisco o le bollette, barando.

Contatori modificati, ecco tutto il fondamentale da sapere

Un esempio tangibile di come si fa a manomettere i contatori, è la truffa del magnete. Questa pratica illegale, consiste nell’apporre un grosso magnete sopra i contatori, impedendo o ostacolando il loro girar regolarmente, ingannando il lettore circa gli effettivi consumi di gas e di luce.

A Roma sono state colte in flagrante e arrestate diverse persone che praticavano questa truffa. Sia ENEL che ACEA sono ben consapevoli dell’esistenza di questo trucco, ma ciò non ha impedito a una ditta di manutenzione, di ritrovarsi coinvolta nell’inganno per poi essere successivamente scoperta dalla polizia.

In poche parole, tra sanzioni e arresti, le persone coinvolte in questo scandalo, hanno finito per pagare cara questa scelta. Molto più cara di quanto non possa essere stato il guadagno effettivo di una simile truffa. Tutta la fatica impiegata, poteva essere spesa per altre ragioni ben più valide.