bollo autoTra tutte le imposte fiscali il bollo auto non è certamente quella più amata. Si conferma come la spina nel fianco per milioni di automobilisti che ogni anno si ritrovano a pagare per la cosiddetta “tassa di possesso” dei propri veicoli. In pratica paghiamo per qualcosa che è già nostro di diritto. Un’ingiustizia che si verifica soltanto in Italia, dove è ora possibile sfruttare alcuni meccanismi per ridurre la pressione fiscale tramite rinvio o esenzione.

A seconda dei casi, infatti, è possibile evitare il pagamento oppure posticiparlo senza incorrere nell’applicazione degli interessi di mora normalmente previsti. Sono misure straordinarie concesse dalle singole Regioni dopo l’insorgere dell’emergenza sanitaria dovuta al Covid-19. Ecco le liste di proroga e dell’azzeramento tasse all’interno delle singole realtà regionali.

 

Bollo Auto Gratis: dove averlo a 0 Euro e come posticipare i tempi

Amministrazioni locali come l’Emilia Romagna definiscono la possibilità del Bollo Gratis. Vista l’indipendenza decisionale delle Regioni, una situazione simile è fattibile anche in altre località a seconda delle scelte disposte dall’esecutivo locale. Nel caso in oggetto si dispone l’annullamento fiscale per le auto ibride la cui imposta non supera i 191 Euro. In tale condizioni ci si può aspettare un azzeramento triennale dei costi senza vincoli con eventuale successiva proroga.

In altri frangenti, come quelli che possiamo vedere dalla seguente lista, è possibile slittare il pagamento senza oneri di mora. Non tutte le Regioni hanno aderito dopo il lockdown. Ecco quelle segnalate.

  • Lombardia – sospensione 8 marzo – 30 settembre, pagamento limite entro il 31 ottobre 2020.
  • Campania – sospensione 1 giugno – 31 agosto, pagamento limite entro il 30 settembre 2020.
  • Abruzzo, Marche, Calabria, Liguria e Valle D’asta – sospensione fino al 30 giugno, pagamento limite entro il 31 luglio.
  • Piemonte – sospensione fino al 31 maggio 2020, pagamento entro il 15 luglio 2020.
  • Sicilia – sospensione 8 marzo – 2 novembre, pagamento entro il 30 dicembre 2020.
  • Provincia autonoma di Trento – sospensione fino al 31 ottobre 2020, pagamento entro il 30 novembre.
  • Lazio, Toscana, Veneto, Friuli Venezia Giulia e Provincia autonoma di Bolzano – proroga del pagamento scaduta al 30 giugno 2020.
  • Calabria, Liguria e Valle D’aosta – sospensione fino al 30 giugno, pagamento entro il 31 luglio 2020.
  • Puglia, Umbria, Molise, Basilicata e Sardegna – nessuna proroga al pagamento.