Tim, WindTre e Vodafone il trucco per raddoppiare la velocità con il Wifi

Ti è mai capitato di trovarti in difficoltà a causa di una connessione ADSL lenta?
Magari abiti fuori città, e il tuo paese non è ben servito: l’ADSL arriva, ma a velocità ben al di sono di quelle promesse dalla pubblicità. Oppure ti trovi nella tua casa di vacanza, e, si sa. molto spesso la navigazione nei luoghi turistici non è delle più veloci, né delle più affidabili.

Se disponi di un piano cellulare ricco di gigabyte e il tuo smartphone “prende” bene in quella zona, puoi creare un hotspot wi-fi sul telefono e utilizzare direttamente quello per navigare. È una soluzione perfettamente fattibile e funzionante; ma se hai anche una linea ADSL, perché non combinare le forze dei due sistemi per navigare ancora più veloce (e, fra l’altro, consumare un po’ meno dati del tuo piano cellulare Tim, Wind, Tre e Vodafone)?

Crea un hotspot sullo smartphone

La prima cosa che devi fare è impostare un hotspot sul telefono. Il termine hotspot indica un punto di connessione a internet che può essere utilizzato da chiunque disponga delle credenziali. La procedura è molto semplice, e forse l’hai già utilizzata altre volte. In un sistema Android, apri Impostazioni > Wireless e reti > Tethering/ hotspot portatile. Qui si apriranno driver se possibilità: potrai creare, per esempio, un hotspot wi-fi a cui il tuo computer si può connettere attraverso la propria scheda wi-fi. A questo scopo seleziona Hotspot Wi-Fi portatile e attiva il tuo telefono. In Configura hotspot Wi-FI potrai quindi specificare il nome della rete, la crittografia e la passsword per la connessione. Da PC, vedrai il tuo smartphone come un qualsiasi router wi-fi e ti ci potrai connettere normalmente.

Se al posto ti un terminale Android usi un iPhone, la procedura è simile: apri Impostazioni > Cellulare > Hotspot personale e attiva hotspot personale, configurando quindi le specifiche di accesso.

Unire Tim, Wind, Tre e Vodafone con la connessione Wi-Fi

Condividi la connessione creando un hotspot sul cellulare, collega lo smartphone al PC attraverso un cavetto USB e usa la condivisione USB. Puoi condividere la connessione anche via Bluetooth, ma se prevedi di rimanere connesso a lungo, con l’USB alimenti il telefono, che non si scaricherà.

Il computer ti chiederà se connetterti alla rete Ethernet: questo tipo di collegamento viene infatti equiparato a una rete via cavo. Digli di si: ora il PC naviga con la connessione dati del cellulare. Clicca con il destro sulla connessione nell’area di notifica e scegli Apri impostazioni rete e Internet.

Clicca su Modifica opzioni scheda e sulla connessione Ethernet attiva al momento, poi premi Ctrl e clicca sulla connessione wi-fi che usi di solito. Fai clic destro su una delle due connessioni e scegli Connessioni con bridging. Per disattivarla, fai clic destro su una delle connessioni e scegli Rimuovi dal bridge.