google-meet-aggiornamento-sfondo-sfocato-utenti

Google Meet è stato reso gratuito per tutti gli utenti a maggio, quando a causa della pandemia Covid-19 le videoconferenze sono diventate la nuova normalità. Un mese dopo, la società ha definito una chiara tabella di marcia per l’aggiunta di nuove funzionalità per competere con software del calibro di Zoom e Microsoft Teams. Ora, Google ha iniziato a lanciare una funzionalità che avrebbe dovuto lanciare mesi fa.

Gli utenti di Google Meet ora possono sfocare i loro sfondi durante una videochiamata, il che significa che non devono preoccuparsi di una stanza disordinata. Ovviamente, avrebbe avuto più senso per la società lanciare questo aggiornamento di base prima di decidere di lanciare Google Meet e Duo sugli schermi TV tramite Chromecast.

Google Meet: arrivano nuove funzioni

Come promesso in un precedente post del blog, la società ha ora implementato la tanto necessaria funzione di sfocatura dello sfondo su Google Meet. Ad agosto, la compagnia aveva indicato che avrebbe aggiunto nuove funzionalità a Meet che avrebbero consentito agli utenti di ridurre al minimo le distrazioni in background.

La funzione sarà disponibile per tutti i clienti di G Suite e gli utenti con account personali, ha affermato la società. Google aveva già rilasciato dettagli su alcune delle nuove funzionalità della piattaforma, specificamente per l’utilizzo da parte degli studenti. Questi includevano la possibilità di sfocare o sostituire gli sfondi e l’aggiunta della funzione di alzare la mano che avrebbe fatto sì che i partecipanti attirassero l’attenzione del relatore in qualsiasi momento durante la videoconferenza.

L’azienda afferma che la piattaforma ora separerebbe in modo intelligente l’utente seduto davanti alla fotocamera dallo sfondo sfocando l’ambiente circostante mantenendo il soggetto chiaro e a fuoco. In questo modo, gli utenti possono smettere di preoccuparsi degli sfondi disordinati e dell’uso di schermi verdi.