blank

Le pessime notizie per il colosso del mondo mobile si sono susseguite senza sosta in questi ultimi tempi. La situazione è critica e Huawei si ritrova quotidianamente a dove combattere contro nuovi divieti e nuove problematiche a causa degli attriti con l’amministrazione Trump. A nulla sono valsi i tentativi dell’azienda di riallacciare i rapporti con i fornitori, tanto che le scorte a disposizione sono estremamente limitate.

Una situazione paradossale che vede Huawei lottare contro il mondo intero per tenersi a galla. Ma in questo oceano di notizie negative e collaborazioni troncate, potrebbe essere arrivata una buona notizia.

 

AMD alla riscossa

Non sappiamo ancora con certezza quanto questa novità possa risollevare le sorti dell’azienda cinese, ma sembra che AMD sia riuscita a ottenere una licenza per continuare a collaborare con Huawei.

Una licenza che rappresenta l’unica ancora di salvezza in questo momento. La motivazione dietro al rilascio della licenza per AMD sarebbe da imputare al fatto che il volume degli affari dell’azienda californiana sarebbe troppo grande per interromperlo in questo modo. Si tratta di una motivazione decisamente generica, che sarebbe stata valida anche per tutte le altre aziende costrette a terminare le partnership con Huawei.

Infatti, Huawei, grazie all’enorme mole di dispositivi prodotti e venduti, rappresenta un volume di affari colossale per ogni fornitore e partner. Non si capisce quindi questa eccezione relativa ad AMD. Sicuramente tra non molto ne sapremo di più.

Fateci sapere nei commenti cosa ne pensate a riguardo e continuate a seguirci per non perdervi nessuna notizia in questo ambito!