blank

Durante il corso della presentazione della nuovissima PlayStation 5, sono usciti i nomi di moltissimi giochi, alcune in esclusiva Sony e altri in uscita anche su altre piattaforma. Uno di questi, tra i più attesi di questa fine 2020, è proprio Hogwarts Legacy, il nuovo RPG sul mondo di Harry Potter targato Warner Bros. Un gioco di ruolo ambientato alla fine dell’Ottocento, in un periodo precedente sia alla saga di Harry Potter scritta da J. K. Rowling, sia alla nuova saga di film su Newt Scamander e gli animali fantastici.

Un mondo nuovo, open world, da esplorare per far crescere e sviluppare il nostro personaggio nella direzione che più preferiamo. Nel gioco infatti, saremo i custodi di un segreto e di un potere in grado di disintegrare e porre fine al mondo magico. Starà al giocatore progredire nella storia, esplorare e fare le scelte che lo guideranno nei meandri più oscuri di Hogwarts.

 

La partecipazione di J. K. Rowling

A lungo si è dibattuto sulla questione: ma l’autrice dei libri di Harry Potter parteciperà effettivamente al progetto e alla nuova storia? Ebbene è arrivata una conferma in una FAQ da parte della Warner Bros, nella quale si dichiara che l’autrice “non è direttamente coinvolta nella creazione del gioco, in ogni caso, la sua straordinaria scrittura è alla base di tutti i progetti legati al Wizarding World”. Inoltre, viene specificato come la storia raccontata in Hogwarts Legacynon è una nuova storia scritta da J.K. Rowling.”

blank

Una notizia che lascerà delusi molti dei fan del maghetto più famoso del mondo, ma che rivela la volontà di Warner Bros di mettere le distanze tra l’autrice e la creazione del nuovo titolo. Una scelta sicuramente controversa, ma dettata da interessi economici e da scelte stilistiche ben precise, che Warner Bros avrà analizzato attentamente.