banche

Di recente si è spesso parlato della possibilità che le Banche Italiane, di punto in bianco, possano chiudere senza alcun preavviso i conti correnti dei clienti che, negli anni, si sono rivelati poco affidabili. Nonostante ciò, però, ad oggi bisogna ritrattare la seguente affermazione. A quanto pare, infatti, una nuova legge potrebbe obbligare gli Italiani ad utilizzare un unico IBAN per ricevere ed effettuare qualsiasi tipo di pagamento, come ad esempio lo stipendio, il pagamento delle tasse e delle bollette, i bonifici e tanto altro ancora.

Con il seguente decreto, quindi, il Governo Italiano si pone l’obiettivo di tutelare i cittadini che possiedono un conto corrente presso una delle banche operanti in Italia. Se quest’ultimo dovesse essere approvato, di fatto, gli Istituti bancari perderebbero la possibilità di sospendere i rapporti economici con determinati correntisti Italiani. Scopriamo di seguito maggiori dettagli a riguardo.

Conti Correnti: una nuova legge impedisce alle Banche di sospenderli

Il nuovo Disegno di Legge 1712, quindi, garantirà in tutto il paese una maggiore tutela dei conti correnti dei cittadini Italiani. Con l’introduzione della nuova legge, infatti, le banche non potranno più sospendere, in maniera definitiva, i conti correnti dei propri clienti.

Cosi facendo, quindi, gli istituti bancari perderebbero il diritto di revocare, in maniera autonoma e senza preavviso, le carte di credito e le prepagate dei correntisti Italiani. Nel caso in cui la nuova legge venisse applicata, inoltre, quest’ultima impedirebbe alle banche di chiedere al cliente di rientrare prima della scadenza contrattuale. Restate connessi per ulteriori novità a riguardo.