Starlink

Altri 58 satelliti della flotta dei satelliti Starlink sono stati lanciati recentemente. L’obbiettivo di SpaceX è quello di lanciare circa 1.000 satelliti entro il 2021 per far sì che vengano offerti i primi servizi Internet, e inoltre, per avere una copertura anche nelle zone più remote dove non arriva la banda larga via cavo. Per questo, l’azienda ha un altro importante obbiettivo: quello di lanciare una costellazione di 12.000 satelliti Starlink.

La missione è davvero molto difficile, ma Elon Musk ci crede fortemente. Un po’ a sorpresa, SpaceX ha dato l’ufficialità per l’apertura del sito Starlink per le pre-registrazioni per tutti quelli che vogliono testare l’Internet satellitare non appena sarà pronto.

 

SpaceX Starlink: di cosa si tratta e come avviene la registrazione

SpaceX ha avviato dunque le pre-registrazioni ed il sito ufficiale lo si può raggiungere a questo link. Troverete di seguito un form da compilare in cui dovrete inserire il Paese, il codice postale e la vostra e-mail, in modo tale da poter segnalare la zona in cui si vive e iniziare a testare l’Internet satellitare. Tutto ciò, chiaramente, solo se è già disponibile nella tua zona.

Nel caso in cui vi registriate, verrà inviata alla vostra casella di posta elettronica, una mail da parte del servizio che vi illustrerà brevemente sul progetto: “Grazie per l’interesse dimostrato per Starlink! Starlink è progettato per fornire Internet a banda larga ad alta velocità in luoghi in cui l’accesso è stato inaffidabile, costoso o completamente non disponibile. Il beta test privato dovrebbe iniziare entro la fine dell’estate, seguito dal beta test pubblico, a partire da latitudini più elevate. Se ci hai fornito il tuo codice postale, riceverai una notifica via e-mail se le opportunità di beta test saranno disponibili nella tua zona. Nel frattempo, continueremo a condividere con voi gli aggiornamenti sulla disponibilità del servizio generale e sui prossimi lanci di Starlink”.