google-chrome-problemi-windows-10-bug-aggiornamento-disinstalla

A maggio 2020, Microsoft ha rilasciato l’ultimo importante aggiornamento per Windows 10. Come effetto collaterale dell’aggiornamento Windows 10 di maggio 2020, purtroppo, alcuni utenti hanno segnalato notevoli problemi con il browser Google Chrome.

A seguito di un aggiornamento Microsoft, alcuni utenti Windows hanno notato e dichiarato, sui forum di assistenza di Reddit e Google, che il browser Chrome ha smesso di sincronizzarsi e rimane nello stato di disconnessione al riavvio. Ciò non influisce sui segnalibri ma il problema riguarda i dati di cui esegui il backup nel tuo account Google per sincronizzazione con smartphone o altri computer.

Google Chrome, non installate l’ultimo aggiornamento di Windows 10

Inoltre, e forse ancor più fastidioso, questo problema sta anche eliminando i cookie salvati sul pc. Con ciò, i siti web trattano quel browser Chrome come una nuova installazione, chiedendo agli utenti di accedere ogni volta che riavviano il computer. Come sottolineato da TechDows, Google è a conoscenza di questi problemi con Chrome sin da prima del rilascio dell’aggiornamento di Windows 10 di maggio. 

Una segnalazione di un bug su Chromium di aprile evidenzia che Google è già a conoscenza del  problema, e ben due mesi dopo la società sta ancora indagando sulla causa. Se sei un utente Chrome su Windows 10, probabilmente è meglio evitare l’aggiornamento di maggio – versione 2004 – fino a quando le cose non vengono riparate.

Puoi farlo andando su Impostazioni> Aggiornamento e sicurezza> Sospendi aggiornamenti. Qui puoi sospendere qualsiasi aggiornamento di Windows 10 per un massimo di 35 giorni. Speriamo che Microsoft prenda al più presto provvedimenti per risolvere la situazione. Ricordiamo che, l’ultimo update di Windows 10, causa anche problemi per la stampa.