blank

Il bonus mobilità bandito dal governo italiano apre le porte a numerose possibilità in termini di mobilità dolce, con due prodotti che dominano il mercato ormai da tempo e che costituiscono anche il bivio di scelta dei vari acquirenti, i quali non sanno quale scegliere viste le varie caratteristiche che li distinguono.

Nel particolare stiamo parlando dei monopattini elettrici e delle bici elettriche a pedalata assistita, due mezzi ecologici molto utili per muoversi in città senza troppo sforzo e caratterizzati da una buona comodità di trasporto.

Ovviamente i due mezzi offrono delle specifiche diverse che portano l’utente finale a dover fare una scelta ponderata per accaparrarsi il veicolo più adatto.

Monopattino o e-bike, quale scegliere ?

In realtà una risposta definitiva o assoluta non c’è, i due prodotti infatti assumono il ruolo di scelta migliore in virtù del cliente che hanno di fronte, il quale innanzitutto deve valutarne il prezzo, infatti i monopattini viaggiano in stime tra 1.000 e 1.500€ mentre le e-bike sono in un range che oscilla tra i 1.000 e i 3.000 euro, una valore decisamente più elevato.

Oltre al prezzo di listino ciò che va valutato sono ovviamente le specifiche del mezzo in virtù dell’uso che ne andremo a fare, in particolare se siete dei lavoratori d’ufficio che in città si spostano per brevi tratti alternando i movimenti con i mezzi pubblici, la scelta più adatta è sicuramente il monopattino, dal momento che integra sistemi di ripiegabilità molto efficaci che consentono di ridurre i volumi e anche non poco.

Se mentre siete degli utenti che usano un mezzo di mobilità dolce per tratte decisamente più lunghe, la e-bike è la scelta più adatta, dal momento che oltre a integrare batterie più capienti, sono dotate di ruote più grandi e sospensioni più performanti, l’ideale per superare i dissesti stradali che potreste incontrare lungo il percorso.