blank

Il 5G sta scatenando certamente numerosi dibattiti in merito alla sua sicurezza, in molti infatti temono che le onde elettromagnetiche ad alta frequenza che la nuova rete dati adopera possano essere pericolose e causare danni alla salute di chi è esposto.

La paura si sa fa brutti scherzi e alle volte, può portare le persone a compiere gesti estremi e sconsiderati, un po’ come nel caso di Montecodoro in provincia di Caserta, in cui un uomo in preda al panico ha deciso di incendiare le antenne dedicate alla rete dati.

A quanto pare però, non c’è solo chi in preda alla paura perde la razionalità, ma chi invece la sfrutta per speculare sulle spalle degli utenti, proprio come nel caso che stiamo per raccontarvi.

Chiavette USB anti-5G

Avete letto bene, un sito web ha improvvisamente messo in vendita delle chiavette USB acclamandole come una soluzione definitiva per proteggersi dalle onde del 5G.

Ovviamente questa miracolosa tecnologia non è passata inosservata, ecco dunque perchè un’azienda specializzata in sicurezza ha acquistato questo prodotto che a detta del venditore sfruttava la “tecnologia del catalizzatore olografico quantistico”, pagandola la bellezza di 310 euro.

Il risultato ? Alquanto scontato, infatti la chiavetta non era altro che una comunissima unità di memoria da 128Mb acquistabile si e no ad un paio di euro.

Si tratta dell’ennesimo caso in cui, l‘infondata paura del 5G porta le persone a cascare in tranelli escogitati da persone prive di pudore e morale che la sfruttano per truffare e guadagnare illecitamente.

Dubitate sempre da chi vi offre soluzioni miracolose e quasi fantascientifiche, dal momento che nella totalità dei casi è una truffa.