dieselIl diesel non perde il proprio appeal sul pubblico italiano, sono davvero tantissimi gli utenti che ancora oggi lo preferiscono al “rivale” elettrico come prima motorizzazione, nonostante gli incentivi e la necessità di fare qualcosa per cambiare effettivamente in tema inquinamento.

Siamo perfettamente consapevoli di dover portare un’inversione di tendenza nelle emissioni, i livelli attuali non risultano in nessun modo essere più accettabili, se dovessi proseguire sulla stessa strada ci ritroveremmo presto in una condizione irrimediabile. Il primo passo verso un futuro green consiste proprio nell’adozione di un’automobile elettrica, non risolverà il problema, ma può essere considerato a tutti gli effetti un avvicinamento. Ad oggi, nonostante tutto, sono ancora tantissimi gli utenti che scelgono il diesel al posto dell’elettrico, ma per quale motivo?

 

Diesel vince ancora sull’elettrico: ecco i motivi

  • Costo dell’automobile – il prezzo iniziale fa la differenza, a conti fatti un’auto diesel è più economica della corrispettiva elettrica (almeno per ora).
  • Tempi di ricarica/rifornimento – in tantissimi lamentano tempi di ricarica delle batterie troppo elevate, a nessuno piace dover aspettare almeno 30 minuti prima di poter riprendere un viaggio senza pensieri.
  • Diffusione delle aree di servizio – a differenza dei normali “benzinai”, le colonnine di ricarica sono effettivamente più rade sul territorio.
  • Capacità della batteria/serbatoio – ultimo aspetto tenuto in considerazione riguarda proprio la capacità della batteria, al giorno d’oggi garantiscono 300/400km massimo di durata (anche se variano sulla base di determinati fattori), troppo pochi se confrontati con i 600/700km almeno di un diesel.

Queste sono le motivazioni più diffuse tra la popolazione, voi le condividete?