blank

Il Coronavirus ha decisamente stravolto la quotidianità di tutte le persone e in tutto il mondo. In tanti hanno trascorso le settimane a casa per via delle direttive imposte e limitare, così, la diffusione del virus e in tanti, ad oggi, ritornano a vivere la propria vita con precauzione e tranquillità.

L’igiene continua ad essere la cosa più importante in questo momento per evitare di essere contagiati e in tanti passano gran parte del loro tempo non solo a disinfettare mani e mascherine, ma anche alimenti e oggetti. A tal proposito, esiste un nuovo (e primo in Italia) sanificatore ad ozono per rimuovere il 99% di virus e batteri da alimenti e oggetti.

Booox: il primo sanificatore italiano ad ozono per disinfettare alimenti confezionati e oggetti

Prende il nome di Booox il primo sanificatore ad ozono italiano ideato da Enrico Pandian che permette di rimuovere i virus e batteri da: giocattoli, pacchi e confezioni, smartphone, pc, tessuti, alimenti sigillati, e via dicendo. L’utilizzo è molto semplice e veloce perché basta collegarlo alla corrente elettrica e inserire l’oggetto da disinfettare nella vasca che ha una capienza di circa 60 litri. Il peso equivale ad un piccolo elettrodomestico e il suo utilizzo richiede un arco di tempo tra i dieci e i quindici minuti a secondo l’oggetto da sanificare.

L’ozono permette di sanificare in maniera totalmente sicura perché elimina completamente l’utilizzo di detergenti chimici. Inoltre, non richiede ulteriori costi perché l’ozono è generato automaticamente all’interno del box e, dunque, non servono ricariche di gas. Non rilascia alcun tipo di odore, residui o tossine.

Il Booox può essere utilizzato sia per uso domestico che in ambito lavorativo e, in quest’ultimo caso, alcune categorie professionale possono sfruttare il 50% di credito d’imposta previsto dal decreto liquidità. Attualmente può essere acquistato soltanto tramite e-commerce.

Come funziona

L’ozono essendo più pesante dell’aria permette di raggiungere i punti più difficili da sanificare e al termine di ogni processo l’ozone si converte in ossigeno. In questo modo non danneggia l’ambiente, gli animali o le persone. E’ capace di eliminare al 99%: germi, virus, muffe, batteri, funghi, lieviti e spore.