sim

Dopo numerose segnalazioni e accurate indagini la Guardia di Finanza ha scoperto un vero e proprio mercato nero di SIM telefoniche vendute senza richiedere alcun documento di riconoscimento. La prassi è uguale per tutti, per i consumatori interessati all’acquisto di una nuova scheda telefonica è necessario intestarla tramite un documento di riconoscimento e, solitamente, quella richiesta è la carta d’identità.

A quanto pare, però, ci sono tantissimi operatori telefonici che vendono delle SIM telefoniche senza richiedere alcun documento all’acquirente. In questi casi, però, è molto importante prestare attenzione e non sottovalutare questo dettaglio perché si tratta di un acquisto piuttosto pericoloso. Ecco i dettagli.

SIM telefoniche vendute senza documento di riconoscimento: attenzione, è troppo pericoloso

Dopo vari articoli a riguardo, anche una nota trasmissione televisiva seguita da milioni di italiani, Striscia La Notizia, ha deciso di lanciare in onda un servizio molto interessante per avvertire tutti i consumatori degli eventuali rischi. Le schede telefoniche, infatti, hanno sempre un intestatario e se gli operatori telefonici non richiedono alcun documento significa che la scheda telefonica d’interesse è collegata ad una terza persona.

Si tratta di un acquisto molto pericoloso perché in questi casi la sicurezza e la privacy sono decisamente violati. La Guardia di Finanza ha già scoperto e sequestrato migliaia di schede telefoniche di questo tipo, vendute soprattutto su un noto sito di e-commerce conosciuto come Ebay. Inoltre, sul noto sito di e-commerce sono attualmente chiusi numerosi centri d’acquisto in seguito a denunce da parte di utenti che hanno deciso di segnalare questa operazione.