Design e Materiali

blank

Forma più allungata e fine rispetto al 7T Pro, migliora quindi la presa ed è minore l’effetto saponetta, tipico dei dispositivi con backcover in vetro. E’ un dispositivo dalle dimensioni importanti con 165.3 mm di altezza,74.3 mm di larghezza, spessore 8.55 mm e 199 grammi di peso.

Finitura opaca che dona un aspetto premium nelle colorazioni Ultramarine Blu, Glacial Green o Onyx Black. Il Display anteriore ha una curvature molto accentuata, contrariamente ad altri produttori che stanno proponendo forme meno bombate.

Rimane il blocco fotocamere posteriore a semaforo di dimensioni importanti, appoggiandolo su una superficie piana traballa molto nell’utilizzo senza cover. La fotocamera anteriore a scomparsa della precedente generazione viene rimpiazzato dal forellino.

Sempre presente il selettore fisico zigrinato delle notifiche ed il sensore di sblocco sotto il display rimane rapido ed affidabile.

Display e Hardware

blank

Fluid Amoled da 6,78 pollici con risoluzione QHD Plus, refresh rate a 120 Hz ed una luminosità di picco da 1.300 nits. Un pannello meraviglioso, a 10 bit da 1 miliardo di colori (64 volte i colori presenti nei tradizionali) che fa da nuovo riferimento di mercato. Non mancano ovviamente il supporto HDR10plus e la certificazione EyeCare.

Snapdragon 865 con modem 5G, 8/12 Gb di RAM DDR5 e memoria ROM UFS 3.0 da 128/256 GbOvviamente oltre al 5G abbiamo Wi-Fi 6, bluetooth 5.1 ed NFC.

La batteria da 4.510 mAh permette ben 6/7 ore di schermo e di arrivare a sera con il 20/25% di autonomia.

Riceve finalmente la certificazione IP68 di impermeabilità e resistenza alla polvere in via ufficiale. Viene introdotta anche la ricarica Wireless a 30W, purtroppo se andremo ad utilizzare un caricatore aftermarket la potenza sarà limitata a soli 5W.

Fotocamere

blank

Finalmente abbiamo a bordo un comparto grafico al vertice della categoria: sensore principale IMX689 di Sony da 48 MP, Wideangle da 120° e 48 MP, telefoto da 8 MP e 5 Mp di Color Filter. Qualità in linea con gli altri top di gamma con immagini ricche di dettaglio e con un’ottima gamma cromatica ma che tendono, di tanto in tanto, ad essere leggermente sovraesposte.

La camera anteriore ha invece apertura f/2.45 ed una gestione della luce che abbiamo trovato particolare: al crepuscolo l’effetto bellezza è un po’ spinto e tende a rovinare le foto che risultano giallognole. Speriamo in un aggiornamento software per sanare questo difetto di gioventù.

Esperienza d’uso e software

blank

OxygenOS 10.5 è la nostra personalizzazione preferita di Android 10: la fluidità è incredibile e non ci sono mai impuntamenti, nemmeno nel gaming.

Ad incrementare ulteriormente l’uniformità grafica troviamo la funzione di upscaling video a 120fps che, andando ad aggiungere frame, permette di rendere tutto ancora più fluido.

Interessante la nuova gestione intelligente della ricarica, che durante la notte blocca la carica all’80% per salvaguardare la batteria.

Conclusioni

Il più costoso OnePlus di sempre è anche il migliore di sempre: abbiamo finalmente i piccoli accorgimenti che permettono di considerarlo un vero flagship con una fotocamera top di gamma, ricarica wireless e resistenza a polvere ed acqua. Il prezzo è diventato importante ma è il miglior dispositivo Android del primo semestre 2020.

OnePlus 8 Pro

919.00
8.9

Design e Display

9.5/10

Prestazioni

9.5/10

Fotocamera

9.0/10

Batteria

9.0/10

Prezzo

7.5/10

Pro

  • Display
  • Certificazione IP68
  • Fotocamera

Contro

  • Prezzo
  • Ricarica wireless rapida proprietaria