blankL’ultima truffa online segnalata dalla Polizia Postale sulla sua pagina ufficiale “Commissariato di PS Online – Italia” si nasconde dietro un’email a scopo estorsivo che potrebbe prendere di mira e ingannare chiunque. A differenza delle email phishing diffuse a nome di aziende e istituti bancari, la truffa online in questione simula un attacco hacker al fine di intimorire gli utenti colpiti e convincerli a sborsare denaro. Leggere attentamente il messaggio è fondamentale. Soltanto procedendo con molta cautela e sfruttando alcuni accorgimenti molto semplici e utili sarà possibile difendersi dall’inganno.

Truffa online: continuano gli attacchi ai danni degli utenti, ecco l’ultima email phishing da evitare!

 

Negli ultimi giorni la Polizia Postale ha segnalato alcune truffe online fornendo per ognuna gli accorgimenti utili per poterle evitare. Consultando la pagina o il sito ufficiale http://www.commissariatodips.it è possibile mantenersi costantemente aggiornati e apprendere quali sono le strategie da attuare per ostacolare i cyber-criminali, impedendo loro di portare a termine la truffa.

Nel caso della mail a scopo estorsivo recentemente segnalata, infatti, la Polizia Postale si è esposta esortando tutti a prestare la massima attenzione. I cyber-criminali minacciano gli utenti via email soltanto per incutere loro timore; e, a tal proposito, appunto, li invitano a procedere con il pagamento di una cifra molto alta di denaro così da evitare la diffusione di file e video intimi di cui sono entrati in possesso.

Il messaggio in questione potrebbe inizialmente destare sospetti. I malfattori inseriscono una password che potrebbe effettivamente combaciare con una delle password precedenti dell’utente, persa magari a causa di un tipico attacco phishing. Nonostante ciò è molto importante non procedere rispondere al ricatto e ignorare l’invito ad effettuare in maniera celere il pagamento. Come spiegato dalla stessa Polizia Postale, infatti, è quasi impossibile che i cyber-criminali siano realmente in possesso dei contenuti a cui fanno riferimento nella mail. Dunque, è molto importante non lasciarsi prendere dal panico e mantenere la calma. 

L’unico passaggio fondamentale prevede l’eliminazione della mail truffaldina e la segnalazione di quanto ricevuto. Tutto ciò sarà più che sufficiente al fine di impedire ai malfattori di prosciugare i risparmi.