mascherine-grafene-cariche-elettriche

In un periodo di tanta allerta, la prevenzione e l’attenzione è ciò che più può aiutare la popolazione a non diffondere ulteriormente il virus. In tale ambito, col trascorrere delle giornate, si sono presentati moltissimi “falsi esperti” pronti a consigliare le mascherine adatte da utilizzare per proteggersi e proteggere. Dopo lunghi studi, voci esperte hanno confermato che tra le migliori protezioni esistenti si raccomandano la FFP2 e la FFP3. Da non molto è giunta inoltre una vera e propria novità rivoluzionaria: la Guardian G-Volt.

Mascherine: arriva la Guardian G-Volt, fatta per allontanare i batteri con grafene e cariche elettriche

La G-Volt creata da LIGC Applications, risulta essere la migliore tra tutte in quanto è composta da un filtro in grafene che tramite un laser intrappola e allontana il virus dal volto della possibile preda. La Guardian G-Volt nasce per combattere lo smog ma acquisisce in pochissimo tempo un’enorme efficacia contro i virus. Il grafene è un antibatterico naturale che, se accostato ad una carica a bassa tensione può avere un ruolo importante nella distruzione del Coronavirus.

La carica elettrica invece attraversa la schiuma di grafene creando una protezione sicura al 99%. La mascherina innovativa presenta inoltre una sostanza disinfettante che impedisce ai microbi di riprodursi e moltiplicarsi.

La Guardian G-Volt prima di essere ufficializzata è stata testata per ben 5 anni. Essa ha scatenato un picco di vendite e una buona parola da parte di esperti del settore. Se quindi volete proteggervi e proteggere gli altri, la mascherina denominata Guardian G-Volt può essere una valida sostituzione alle conosciute ffp2 e ffp3.