canone-bollo

Canone RAI e bollo auto, sono due tasse che gli italiani proprio non supportano e che, se potessero, eviterebbero proprio di pagare. Entrambe, vengono spesso considerate inutili, superflue e, spesso, praticamente un’ingiustizia alla quale lo Stato ci obbliga, ma che, se ci fosse un modo, tutti quanti eviterebbero. Ma esistono realmente dei modi in cui evitare di pagare sia l’una che l’altra? Non esattamente, ma esistono delle rare eccezioni. Vi spieghiamo quali sono.

Canone RAI e bollo auto, Ecco in quali casi è possibile richiedere un’esenzione

Facciamo prima un ragionamento: il nostro Paese, ora più che mai si trova in estrema difficoltà. L’emergenza causata dal virus Covid-19 ha messo in ginocchio l’Italia intera a livello economico e necessita il più possibile di entrate. Questo è sicuramente il momento meno adatto per lo stato, di decidere di fare a meno di alcune tasse. Secondo alcuni calcoli, il totale ammonto del guadagno che il Paese ricava da canone RAI e bollo auto, ammonta all’incirca a 7 miliardi di euro, ogni anno. Una somma così importante, è fondamentale per il governo, più che mai adesso. Ciò che è cambiato nel tempo invece, sono le modalità di pagamento e la discrezionalità con cui effettuare i versamenti.

Ad ogni modo, sia canone RAI che bollo auto sono pagati da tutti, indiscriminatamente. Il costo del canone è di 100 euro annuali, i quali vengono dilazionati sulla bolletta della luce mensile. Per quanto riguarda il bollo auto, solamente ciascuna regione, in base a una serie di vari fattori può stabilire gli eventuali cambiamenti che lo riguardano: prezzo per kWh, diminuzione dei costi per la tassa di possesso e stasi tariffaria. la sola possibilità che esiste di non pagare né l’una nell’altra tassa, consiste nell’avere una qualche disabilità o superare i 75 anni di età.