WiFi Gratis Italia appTutti cercano un modo per avere il WiFi Gratis. C’è chi si affida alle caffetterie, chi agli hotspot dei vicini di casa che regalano Internet. Ultimamente si sono aggiunti anche i punti di accesso nelle stazioni di servizio in Autostrada. Ma l’ultima novità passa per una rete che non si limita a pochi metri ma che si estende ad ampi territori fino ad abbracciare intere Regioni.

Nei piani del Governo c’è la necessità di provvedere alla crescita digitale di un Paese agli ultimi posti in quanto ad innovazione della rete. Tutto passa per la rete 4G che seppur low-cost con proposte come la Giga 50 di Iliad rappresenta pur sempre un costo fisso mensile cui fare fronte. Ma grazie al progetto ufficiale Piazza WiFi Italia saremo presto in grado di restare su Internet a costo zero.

Non è una notizia “campata per aria” quanto una vera e propria infrastruttura le cui redini sono state affidate ad Infratel, che dietro la direzione delle alte sfere sta procedendo alla cablatura degli impianti per l’accesso ad Internet Gratuito e senza fili. Siamo già a buon punto. La rete Free sta per arrivare anche da te.

 

WiFi omaggio per tutti: il punto della situazione per la nuova rete a costo azzerato

Il Ministero per lo Sviluppo Economico (MISE) attua il provvedimento iniziale per il WiFi a 0 euro disponibile per tutti i cittadini ed i turisti che si trovano in Italia. Un maxi bando concede la partecipazione degli 8.000 Comuni locali, 2726 dei quali hanno già espresso interesse accedendo al Fondo di Sviluppo Comune.

Con una velocità massima di 30Mbps (download ed upload) gli utenti potranno navigare su Internet ed attraverso le loro applicazioni preferite. Basta semplicemente scaricare la nuova piattaforma software Android ed iOS dai rispettivi store ufficiali. Si registra un account e si fa il primo accesso e successivamente si naviga senza spese senza il pensiero di un rinnovo delle promo mobile offerte dagli altri operatori nazionali. Un’occasione davvero incredibile che, benché limitata inizialmente a smartphone e tablet, potrebbe presto diventare realtà anche per chi usa un PC o un notebook.