SIM clonate agli utenti TIM, Wind Tre, Vodafone e Iliad: conti svuotati

Uno dei modi per truffare le persone è attuabile sicuramente mediante le schede SIM, situazione che ormai da diverso tempo si ripercuote sugli utenti. Ci sono infatti molte persone che spesso si lamentano di questo fenomeno che sembra essere tornato in voga ultimamente.

Tutti credono che la sicurezza sia molto aumentata, ma a quanto pare non bisogna dimenticare che così come cresce proprio la sicurezza, aumentano anche le tecniche per riuscire ad infrangerla. Tale attività è portata avanti dai soliti hacker che riescono ad aggiornarsi continuamente sfruttando i periodi in cui poi gli utenti non hanno il pieno controllo del proprio smartphone. Si parla infatti di vacanze estive o invernali o anche dei fine settimana. In questo modo gli utenti non avranno sotto controllo il saldo del proprio credito residuo o magari quello del proprio conto corrente. Le segnalazioni però proprio ultimamente ci sarebbero moltiplicati, come le lamentele degli utenti TIM, Vodafone o magari anche da parte di Wind Tre e Iliad.

 

SIM clonate: in questo modo riescono ad accedere al vostro conto corrente rubandovi i soldi

Clonare una scheda SIM è un passaggio fondamentale per arrivare ad una preda molto più succulenta: il conto corrente. I truffatori infatti riescono a sfruttare le restrizioni di sicurezza e crollando la scheda possono accedere anche alla vostra banca.

Infatti tramite la SIM riescono ad accedere alle vostre informazioni personali, e fingendo di averla persa ne richiedono un’altra con le vostre info raccolte dei social network nel centro di assistenza dove spesso c’è un complice. Fatto questo potranno chiamare la banca e richiedere nuove credenziali di accesso per entrare sui vostri conti correnti.