Android funzioni nascoste

Gli smartphone vengono utilizzati ogni giorno e con grande frequenza. Nonostante questi dispositivi non manchino nelle mani delle persone, ad oggi risultano essere diverse le opzioni e le funzioni che rimangono inedite alla maggioranza degli utenti, soprattutto quelle che con gli aggiornamenti Android sono rimaste inesplorate poiché posizionate in meandri delle impostazioni non così poi visitate. Definibili un po’ come dei “trucchi“, queste funzioni rivestono anche dei compiti molto importanti e che potrebbero interessare per fattori di comodità, privacy e velocità, vediamo dunque quali esse sono e come utilizzarle.

Smartphone: le funzioni di Android rimaste inesplorate fin’ora

Gli aggiornamenti di Android portano sempre diverse migliore e diverse funzioni; a primo acchito sono i cambiamenti grafici ad attirare l’attenzione degli utenti ed è proprio per tale motivo che diverse opzioni rimangono nell’ignoto per tempo indetterminato. Un esempio pratico a quanto detto? Impossibile non citare la modalità focus, la quale consente di concentrarsi su una determinata situazione senza l’intercorrere di alcuna distrazione dallo smartphone. Questa, però, non è l’unica funzione “trucco” di Android in quanto ne esistono almeno altre quattro, tra queste troviamo:

  • La modifica della navigazione gestuale : con questa impostazione ritrovabili in  Sistema> Gesti> Navigazione del sistema Android consente a tutti gli utenti di personalizzare ancora di più il proprio smartphone facendo loro scegliere una tra tre varianti dedicate alle gesture.
  • la funzione Smart Reply è poi un’altra chicca sebbene questa stia letteralmente sotto la vista degli utenti quotidianamente; in cosa consiste? Genera risposte e contestuali ai propri messaggi o fornisce collegamenti rapidi per interagire con le informazioni appena ricevute come, per esempio, l’apertura di  Maps in automatico attraverso la notifica.  
  • La gestione dei dati sulla posizione:  Andando su  Impostazioni> Privacy> Gestione autorizzazioni> Posizione é possibile modificare le impostazioni d’accesso per ogni applicazione, così da sapere bene quali possono prelevati i dati inerenti al gps e quali no.
  • condividere la connessione Wi-Fi attraverso un codice QR: per ottenerne  uno non sarà che necessario andare su Impostazioni> Rete Internet> Wifi, per poi cliccare sulla rete interessata.