Enel energia

I cybercirminali non arrestano mai il loro operato e le ultime truffe ai danni dei clienti Enel Energia sono un chiaro esempio di tutto ciò. Delle nuove email fraudolente, infatti, sono state recapitate sulla posta elettronica di svariati contatti italiani, sebbene questi non abbiano neanche un contratto intestato. Dichiaranti la sospensione della fornitura elettrica a seguito di alcune fatture non pagate, gli attuali tentativi di phishing potrebbero risultare molto pericolosi se non si presta attenzione, ma prima di scoprire il perché è importante appurare un dettaglio molto importante: Enel Energia non ha nulla a che fare con tutto ciò.

Truffe sulla fornitura elettrica: i cybercirminali sfruttano il nome di Enel Energia

Recapitate con in oggetto un chiaro riferimento alle fatture non saldate, le ultime email fraudolente sfruttano il grande marchio Enel Energia al fine di truffare quante più persone possibili. Lamentanti il problema sopracitato, esse invitano gli intestatari del contratto a saldare quanto più prima l’importo dovuto o, alternativamente, la sospensione dell’erogazione elettrica avrà luogo.

Come ci si può immaginare, ogni email citata contiene al suo interno anche un collegamento che riporta ad un canale per poter effettuare tale saldo. È inutile suggerire che questo non è che un falso portale creato appositamente per canalare i soldi verso le tasche dei cybercriminali.

Il consiglio è sempre uno: prestate massima attenzione davanti tali comunicazioni ed effettuare sempre gli appositi controlli prima di procedere con l’inserimento dei dati personali o dei metodi di pagamento; purtroppo non si sa mai chi ci si ritrova davanti.