WhatsApp: con il nuovo aggiornamento nasconderete tutto al vostro partner

Sono molti i messaggi che vengono cancellati su WhatsApp prima della visione di un ipotetico destinatario. Da anni oramai gli utenti della piattaforma possono contare su questo tool per la rimozione: ogni qual volta c’è un errore di battitura su un messaggio oppure quando si cambia idea sul contenuto di uno stesso, è possibile eliminare tutto prima dell’avvenuta visualizzazione dell’interlocutore.

 

WhatsApp, l’alternativa per recuperare i messaggi rimossi

Sono molti gli utenti che, dinanzi all’avvenuta eliminazione di un messaggio, hanno la curiosità di leggere il contenuto nella versione originale. Ovviamente su WhatsApp non può esserci una risposta ufficiale a questo desiderio. Da quando esiste il tool per la cancellazione, su WhatsApp sono poche le vie alternative per recuperare contenuti che sono stati cancellati.

Chi vuole esaudire a tutti i costi questo desiderio, pertanto, deve affidarsi ad un’app terza che può essere scaricata direttamente su Google Play Store. 

Attraverso il marketplace Android, gli utenti devono scaricare l’applicazione “Notification History”. Tale servizio è accessibile ad ogni genere di pubblico, data la semplicità d’utilizzo dell’app. Notification History ha un unico grande pregio: salvare di default ed in maniera automatica ogni notifica in entrata sul proprio dispositivo.

Tra le notifiche salvate in automatico da Notification History spiccano ovviamente anche quelle di WhatsApp. Quando ci sarà, quindi, il desiderio di leggere un messaggio rimosso in tempo da un contatto sarà necessario riprendere la notifica dall’app.

Notification History ha un’utilità che prescinde dalla stessa WhatsApp. Grazie a questo strumento si recuperano contenuti rimossi anche da Instagram o Facebook.